Come fare le castagnole al forno

Le castagnole cotte al  forno,  rappresentano la  versione più  salutare  e   dietetica  dei dolci tipici romagnoli chiamati in questo modo in quanto la loro forma ricorda proprio quella di una castagna, consumati prevalentemente nel periodo dell’ Epifania e del carnevale,davvero deliziosi, noti in altre regioni d’ Italia anche come zeppole, tortelli ecc.. Se anche voi avete voglia di prepararli, vediamo insieme come fare le castagnole al forno:

per preparare circa 60 castagnole vi occorreranno 2 cucchiai di anice ( o altro liquore di vostro gradimento), 2 bustine di vanillina, 400 gr di farina, 100 gr di zucchero, la scorza grattugiata di un limone, 80 gr di burro , 3 uova medie, un pizzico abbondante di sale, 16 gr di lievito istantaneo e zucchero a velo q.b per guarnire.

Cominciate la preparazione delle vostre castagnole disponendo all’ interno di un recipiente le uova, lo zucchero, la vanillina, il limone grattugiato, il sale, il lievito e l’ anice ed impastate a lungo, fino ad ottenere un composto liscio ed abbastanza fluido che lascerete riposare una mezzora scarsa. Riprendete quindi l’ impasto e ricavatene una sessantina di palline ed incidetene lievemente la superficie con la punta di un coltello a forma di croce, quindi cuocetele in forno già caldo per 15 minuti. Una  volta  sfornate  quindi trasferitele in un piatto dove avrete versato dello zucchero a velo o semolato e rotolatecele dentro e servite ben calde, magari accompagnate da una bella tazza di sanguinaccio, visto che si tratta di un dolce carnevalesco. Se non amate le fritture e preferite una versione light delle castagnole, dopo averle preparate, anziché friggerle potete cuocerle in forno per un quarto d’ ora a 180°.