Come fare le ciabatte senza impasto

Le ciabatte senza impasto  sono sfiziose pagnotte fatte in casa, davvero sofficissime  e con una crosticina croccante all’ esterno. Queste ciabattine  sono perfette per accompagnare i vostri secondi piatti  e contorni, per fare la  classica “scarpetta” nel  sugo o semplicemente per prepararsi un panino da farcire e portarselo dietro per una gita fuori porta, in spiaggia o semplicemente come pranzo leggero a lavoro. Queste ciabatte  si preparano in pochissimo tempo e non vanno impastate, quindi, anche i meno esperti in cucina e coloro che vanno di fretta, possono prepararli in modo estremamente facile  e  veloce. Richiedono una modesta quantità di lievito e  tante ore di lievitazione, pertanto, anche chi non lo tollera molto, potrà mangiarli. Se siete curiosi allora, vediamo insieme  come fare le ciabatte senza impasto:

per prima cosa dovremo procurarci tutto l’ occorrente per preparare 4 panini, vale a dire:

  • 350 grammi di farina 0
  • 250 grammi di acqua
  • 2 grammi di lievito di birra secco
  • 2 grammi di sale

Dopo aver preparato tutti gli ingredienti, cominciate pure la preparazione  della ricetta, versando in un grosso recipiente la farina setacciata il lievito,  metà dell’acqua  ed il sale, lontano dal lievito. Poi con l’ aiuto di una spatola mescolate appena gli ingredienti, aggiungete il resto dell’acqua e mescolate fino ad ottenere un impasto molle. Coprite ora il recipiente con la pellicola trasparente e lasciate lievitare al caldo per 18 ore. Quando l’ impasto  sarà raddoppiato, versate della farina su di un piano da lavoro e versateci sopra l’impasto con la spatola, poi mettete un pò di farina anche sulla superficie dell’ impasto e dategli una forma rettangolare. Tagliate l’impasto a strisce, infarinatevi le mani e cercate delicatamente di dargli la forma della ciabatta, senza maneggiarlo troppo. Dopo aver dato la forma, poggiateli su  una teglia ricoperta di carta forno e lasciate riposare un’ora prima di infornarli a 220 gradi per 20 minuti o comunque fino  a doratura. Lasciate intiepidire e servite pure.