Come fare le crocchette di patate

Le crocchette di patate sono delle golose fritture, tipiche della tradizione del nostro paese, queste infatti, insieme agli arancini ed all’ impasto per pizze fritto, vanno a costituire la cosiddetta “frittura all’ italiana”, da servire come ricco antipasto o come secondo piatto. La ricetta che vi proponiamo oggi è quella più semplice, ma chiaramente questa ben sio presta ad esser arricchita con salumi, formaggi ed ortaggi di vostro gradimento, vediamo allora come fare le crocchette di patate:

per prima cosa procuratevi tutto l’ occorrente necessario per preparare 10 crocchette grandi o 15 piccole ( a seconda delle vostre preferenze), ovvero ½ kg. Di patate rosse, 2 tuorli d’ uovo, una punta di cucchiaino di noce moscata, sale q.b., pepe q.b., 50 gr. di parmigiano reggiano e per impanare 2 uova e pangrattato q.b. ed olio di arachidi per friggere.

Poi con tutti gli ingredienti a portata di mano iniziate pure la preparazione della ricetta, lavando con cura le patate, poi riempite con una pentola con dell’ acqua e portatela sul fuoco, quando l’ acqua avrà cominciato a bollire, tuffate pure le patate al suo interno senza togliere la loro buccia e lasciatele cuocere per circa 40 minuti, poi appena si potranno maneggiare, prendetele e sbucciatele, poi dovrete passarle nello schiaccia patate per ottenere una purea, a questa aggiungete sale, pepe e la noce moscata e mescolate, poi aggiungete anche i tuorli ed il parmigiano reggiano grattugiato, quindi amalgamate ancora il tutto e prelevatene una cucchiaiata o due ( se preferite crocchette più grandi) e modellate la forma di un cilindro, che intingerete nell’ uovo sbattuto e poi nel pangrattato, quindi procedete allo stesso modo fino ad esaurimento degli ingredienti. Andate a riempire un tegame dai bordi alti con abbondante olio per friggere, questo dovrà diventare caldissimo ( 180° se avete il termometro da cucina) e tuffate al suo interno le crocchette ( 3 o 4 per volta) e lasciatele friggere da tutti i lati, fino all’ ottenimento della doratura, quindi prelevatele ed appoggiatele su qualche strappo di carta assorbente per rimuovere l’ olio in eccesso, quindi servite belle calde.