come fare le pappardedelle al farro

Le pappardelle al farro, sono un tipo di pasta forse insolito, ma veramente gustoso, dal tocco rustico, perfetto per le giornate più fredde. In questa ricetta per la preparazione  del formato  di pasta in questione, verrà utilizzata la farina di farro, ricca di proprietà benefiche per la salute e povera di zuccheri, quindi perfetta per non avere il classico picco glicemico, dato dalle farine raffinate. In questo caso utilizzeremo anche una  quota  di farina 00, ma  se amate i sapori intensi  e decisi, potreste anche  scegliere di utilizzare la  sola farina  di farro, ma dovrete aggiungere dell’ acqua, in quanto questa farina richiede una maggiore idratazione. Se siete curiosi di provare questa ricetta fatta in casa allora, scopriamo come fare le pappardelle al farro:

per preparare le nostre pappardelle per 6 persone, vi serviranno:
200 g di farina di farina  di farro
100 g di farina 00
3 uova medie
acqua q.b.
sale q.

Dopo aver preparato tutto l’ occorrente, versate i due tipi di farina setacciate insieme, all’ interno di una ciotola. Scavate un solco centrale ed aggiungete un pizzico di sale e le uova a temperatura ambiente, sgusciate. Con una forchetta, battete leggermente le uova con il sale, poi man mano, lasciate cadere della farina dai bordi e incorporatela all’ impasto. Una volta che avrete incorporato tutta la farina, proseguite trasferendo l’ impasto sul piano di lavoro infarinato. Impastate a dovere per 15-20 minuti aggiungendo un acqua se l’ impasto dovesse risultare troppo duro. Quando avrete finito, appallottolate l’ impasto ed avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciate riposare per 30 minuti. Trascorso il tempo utile al riposo, riprendete l’ impasto e dividetelo in piccoli pezzi che dovrete far passare nella macchina per la pasta. Ripassate le sfoglie più volte, per avere tagliatelle al grano saraceno, belle sottili. Poi cuocetele e conditele a piacimento. Particolarmente adatto come  condimento è il ragù.