Come fare le patate al curry

Il  curry è una miscela di spezie molto utilizzata soprattutto in India per condire le pietanze, ma negli ultimi anni  si sta  diffondendo sempre più in tutto il mondo, grazie al suo particolare sapore, che può essere dolce o lievemente piccante, rilasciato da un mix di pepe, curcuma, coriandolo, zafferano, cannella, cumino, noce moscata, zenzero, chiodi di garofano e peperoncino. Oltre al gusto piacevole che rilascia questo preparato, non dimentichiamo le proprietà benefiche, in particolare disintossicanti e disinfettanti, inoltre aiuta regolare il metabolismo e smaltimento dei grassi. Oltre al risotto  al curry ed al pollo al curry, una ricetta molto nota per utilizzarlo  è quella delle patate al curry. Se anche voi allora desidera prepararle in una maniera insolita, anche per variare, vediamo insieme come fare le patate al  curry:

se intendete cucinare le vostre patate al curry in padella dovrete procedere facendo bollire l’ acqua in una pentola capiente,  quindi tuffatevi all’ interno le patate e  lasciatele  cuocere per una decina  di minuti. Quando le   avrete prelevate, passe quindi   a pelarle. Una volta  eliminata la buccia  tagliatele  a cubetti, intanto mettete a riscaldare dell’ olio in una padella,  quando questo comincerà  a sfrigolare, versatevi le  patate  ed aggiungete il curry nel quantitativo  desiderato  e lasciate cuocere pr una ventina  di minuti.

Se preferite invece una versione più light, potrete cuocerle al forno, o precedentemente sbollentate, come per la cottura in padella, o anche direttamente da crude, ma in questo caso chiaramente i tempi di cottura  si allungheranno, altrimente il rischio è che restino crude all’ interno e bruciacchiate all’ esterno.