come fare le scelte giuste a tavola in gravidanza

Quando una donna è incinta, chiaramente la gioia è infinita, ma i dubbi e le preoccupazioni possono essere davvero tante. Una delle tante preoccupazioni riguarda senza dubbio l’ alimentazione, infatti ci si pone il problema su quello che mangiamo se può far male  a noi ed al bambino. In genere questi dubbi vengono chiariti dal medico, il quale ci spiega inoltre, gli alimenti che non possiamo mangiare in gravidanza. I cambiamenti ormonali nel corpo durante la gravidanza causano il desiderio di cibo, il quale, non sempre è sano. Tuttavia, prima di mangiare qualsiasi cosa, è necessario pensare alla sicurezza del vostro bambino non ancora nato. È sempre possibile consultare il proprio medico per quanto riguarda una dieta sana durante la gravidanza e quali alimenti si dovrebbero evitare. In questa occasione, proviamo a  sintetizzarli. Scopriamo insieme allora, come fare le scelte giuste a tavola in gravidanza:

le uova crude o parzialmente cotte, sono da evitare perchè rappresentano un enorme rischio per l’infezione da salmonella, che possono causare vomito e diarrea. Questo a sua volta influenza la salute del bambino.Le uova sono una buona fonte di proteine, vitamine e minerali, quindi se si vuole mangiare le uova durante la gravidanza, basta assicurarsi che siano ben cotte. Inoltre, evitare gli alimenti a base di uova crude o parzialmente cotti, come la maionese fatta in casa, condimenti per insalata e altri. Le donne incinte dovrebbero astenersi dal consumo di alcol a causa dei suoi effetti negativi sulla gravidanza, l ‘alcol infatti aumenta in modo significativo il rischio di sindrome alcolica fetale, disturbi dello sviluppo e aborti spontanei. Limitare la quantità di caffè che si beve durante la gravidanza. Il suo alto contenuto di caffeina funziona come uno stimolante che può influenzare la frequenza cardiaca del bambino. La caffeina inoltre aumenta il rischio di aborto spontaneo e di basso peso alla nascita. Inoltre, l’eccesso di caffeina può causare disidratazione. Evitare la caffeina durante il primo trimestre per ridurre la probabilità di un aborto spontaneo. Bere caffè con moderazione è consentito dopo il primo trimestre. Inoltre, evitare altre fonti di caffeina come tisane, tè verde, bevande energetiche, bevande analcoliche, cioccolato fondente e altri. Bisogna anche evitare il pesce ad alto contenuto di  mercurio, come lo sgombro, il pesce spada e la spigola. Non mangiare pesce crudo o poco cotto o frutti di mare, così come pesce affumicato o in salamoia fredda. Lo stesso discorso vale per la carne, deve essere assolutamente ben cotta, per il rischio di  toxoplasmosi, un’infezione causata da un parassita che può danneggiare il feto. Evitare assolutamente la papaia acerba che può innescare le contrazioni uterine. Durante la gravidanza, evitare anche i  formaggi a pasta molle come la feta, brie, camembert, roquefort, gorgonzola ecc.. Infine evitate i germogli crudi, come soia ravanelli ecc..