come fare le tigelle

Le tigelle sono una tipologia di pane modenese, frutto di un impasto di farina, lievito, acqua e strutto, cotte nella terracotta o negli appositi stampini, che ben si prestano ad accompagnare salumi e formaggi o ad essere aromatizzate per esser poi consumate tal quali. Se anche voi avete voglia di prepararle, vediamo insieme come fare le tigelle:

per ottenere 10 tigelle vi serviranno 25o gr di farina, 40 gr di strutto, mezzo cucchiaino di sale, 12 gr di lievito di birra, 100 gr di acqua, mezzo cucchiaino di zucchero e del lardo per ungere.

Cominciate a preparare le vostre tigelle sciogliendo il lievito di birra in poca acqua presa dalla quantità determinata ed unitevi lo zucchero e lasciate riposare coperto per qualche minuto. Al resto dell’ acqua invece unite il sale e fatelo sciogliere, intanto disponete la farina in un recipiente e scavate un solco centrale, in mezzo al quale verserete il composto con il lievito, poi aggiungete lo srutto e cominciate ad impastare, quindi unite anche l’ acqua con il sale disciolto all’ interno. Amalgamate gli ingredienti e poi trasferite il composto su una spianatoia infarinata ed impastate a dovere, quando poi avrete ottenuto un panetto morbido e liscio, rimettetelo nel recipiente, coprite con un canovaccio pulito e lasciate lievitare per almeno un’ ora, lontano da spifferi d’ aria. Trascorso il tempo utile riprendete il vostro impasto e stendetelo aiutandovi con un matterello, ottenendo una sfoglia di circa 3 mm di spessore e ricavate con un coppa-pasta 10 cerchi da 10 cm l’ uno. Scaldate il vostro tigellatore per 5 minuti da ambo i lati ed ungetelo con dello strutto, poi metteteci i cerchi di impasto all’ interno e lasciate cuocere per circa 8 minuti da ambo i lati. Quando le vostre tigelle saranno pronte, potrete tagliarle a metà e farcirle, per poi servirle calde.