Come fare le uova strapazzate

Le uova e soprattutto quelle di gallina sono particolarmente apprezzate in cucina in quanto si tratta di un ingrediente completo, nutriente, economico e soprattutto estremamente versatile in cucina, le uova infatti, possono essere adoperate per preparare dolci, creme, salse, focacce, torte salate ecc… inoltre possono essere utilizzate come leganti, coagulanti e schiumogeni per altri ingredienti o consumate tal quali previa cottura. All’interno di ogni uovo possiamo trovare 65% d’acqua, 12% di proteine, 11% di grassi e 11% di sali minerali. Esistono diversi modi per cucinare le uova, si può ad esempio fare l’ uovo bollito, ovvero tuffato in acqua bollente (per 4 minuti se lo desideriamo alla coque, 10 minuti se lo preferiamo sodo), anche l’ uovo fritto è molto amato, lo si prepara facendolo cuocere in uan padella dove avrete disposto dell’ olio a sfrigolare, o ancora possiamo prepararlo al tegamino, ovvero fritto nel burro in padella, chiusa con il coperchio. Insomma le uova rappresentano davvero uno degli ingredienti principali della cucina. In questo caso particolare vediamo insieme come fare le uova strapazzate:

le uova strapazzate piacciono moltissimo anche ai bambini in quanto le uova, cotte in questo modo, non presentano i tuorli e gli albumi distinti, ma è tutto mescolato, proprio perchè le uova vengono appunto “strapazzate”. Per prepararle quindi, rompete le uova in un piatto e battetele, poi aggiungete il sale ed il pepe ( se non devono mangiarle i più piccoli), unite anche un goccio di latte e mescolate. A questo punto prendete una padella antiaderente e versateci un filo d’ olio, quindi portatela sul fuoco a riscaldare , quando l’ olio sarà ben caldo potrete versate il battuto d’ uova appena preparato, mescolando subito con un cucchiaio di legno prima che si rapprenda, abbassate la fiamma e continuate la cottura per 5 minuti mescolando di continuo.