Come fare lo shampoo

Farsi lo shampoo è un’ azione che molto spesso si fa in automatico, senza stare troppo a  badare al modo in cui si compiono i passaggi, vuoi per la fretta, vuoi perché lo si è fatto sempre allo stesso modo, il rischio però e che non venga fatto in modo corretto, pena un risultato insoddisfacente.  Vediamo allora, seguendo i giusti passaggi, come farsi lo shampoo:

La prima cosa da fare chiaramente è bagnarsi la testa né con  acqua troppo fredda (che ostacolerebbe la formazione della schiuma) né troppo calda, tale da scottarsi e/o rovinare i capelli, l’ ideale è l’ utilizzo di  acqua tiepida. A  questo punto eliminate l’ eccesso di  acqua strizzando lievemente i capelli e versate sulla testa una piccola quantità di shampoo ( meglio se diluito con acqua) preferibilmente delicato e biologico, adatto alla tua tipologia di capelli. Cominciate a massaggiare tutta la testa con i polpastrelli, muovendo  anche il cuoio capelluto, favorendo in questo modo  anche il microcircolo ( responsabile di forza e quantità di capelli), evitate di utilizzare le unghie, che rovinerebbero il capello. Via via che al tatto sentirete i vostri capelli, scendete gradualmente verso le lunghezze, senza strofinarle troppo, per evitare l’ insorgere di antiestetiche doppie punte. Risciacquate abbondantemente con acqua tiepida fino alla totale eliminazione della schiuma. Se  avete i capelli particolarmente grassi o sporchi, potete optare per una seconda passata di shampoo. A  questo punto applicate un balsamo oppure una maschera e lasciate  agire qualche minuto o come da istruzioni. Risciacquate abbondantemente con acqua e per ripristinare il ph dei capelli e richiudere tutte le sue squame, per l’ ultimo risciacquo utilizzate una bottiglietta d’  acqua da mezzo litro e metteteci all’ interno dell’  acqua fredda e 2 cucchiai di aceto. Eliminate l’ eccesso di  acqua e tamponate i vostri capelli con un asciugamano primi di asciugarli, evitando di strofinare eccessivamente e rovinare così i capelli.