Come fare lo shatush a casa

Lo shatush è una moda che ormai da un po’ di tempo spopola in tutto il mondo poichè ricrea il naturale effetto decolorato dei capelli, tipico della stagione estiva.

Lo shatush ha ormai superato meches e colpi di sole, sia per un fatto di moda sia di comodità, infatti è in grado di donare luminosità al viso senza richiedere continui ritocchi come avviene con altre tecniche.
Ma è possibile fare lo shatush a casa?
La risposta è Si! Fare lo shatush non è per niente difficile e non richiede troppa precisione in quanto la sua caratteristica è proprio quella di non donare un colore uniforme al capello ma molto naturale.
Vediamo dunque i passaggi per fare lo shatush in casa:

  1. La prima cosa che dobbiamo fare è scegliere la tinta decolorante per dare l’effetto alla nostra chioma. Per un effetto shatush professionale è bene non esagerare e scegliere un colore di 2, massimo 3 toni più chiari del nostro naturale.
  2. Una volta preparato il colore è necessario dividere i nostri capelli in 5 ciocche: due laterali, una centrale e due sulla nuca.
  3. Fatto ciò dobbiamo passare alla fase più importante, ovvero quella della cotonatura.
    Prendete le singole ciocche alzatele, prendete un pettine a denti stretti e pettinate la ciocca al contrario, ovvero verso la radice con un movimento veloce e ripetuto per circa 6 volte.
  4. Una volta cotonate tutte le ciocche applicate con un pennello la tintura sulle punte e tenetela qualche minuto, dopodichè applicate il prodotto anche un po’ più su delle punte senza andare oltre la metà della chioma.
  5. Tenete il tutto circa 10-15 minuti (in base alla velocità di decolorazione che otterrete) e lavate accuratamente per rimuovere la tintura.

Con questi semplici passaggi avrete imparato come fare lo shatush a casa senza bisogno di spendere soldi dal parrucchiere. Per un tocco finale potrete utilizzare i primi giorni uno shampoo alla camomilla per ravvivare i riflessi.