Come fare lo zabaione

Lo zabaione è una preparazione utilizzata in tempi passati come ricostituente in caso di debilitazione fisica oppure si offriva  ai bambini come golosa merenda, altamente nutriente, oggi è meno diffuso per la difficoltà di reperire delle uova molto fresche, dal momento che per lo zabaione si utilizzano i tuorli crudi. Se siete nostalgici e volete gustare uno zabaione proprio come quando eravate bambini, ho non avete difficoltà a  procurarvi delle uova fresche, magari da un contadino, leggete pure come fare lo zabaione:

per prima cosa dovrete procurarvi tutti gli ingredienti, vale  a dire 6 tuorli di uovo freschissimi, mezzo bicchiere di zucchero semolato, panna, lingue di gatto o amaretti e marsala o caffè se volete.

Con tutti gli ingredienti  a portata di mano, per preparare lo zabaione, dovrete dividere i tuorli dagli albumi, ma prima dovrete lavare con cura i gusci delle uova prima di romperli perché potrebbero contaminare il contenuto di batteri, poi asciugatele e procedete.

Quindi adagiate i tuorli in una ciotola ed aggiungete lo zucchero, poi con le fruste lavoratele energicamente il composto per circa 10 minuti, poi quando sarà bello spumoso potrete consumarlo, se dovete offrirlo ai bambini potreste accompagnare con qualche biscottino come le lingue di gatto.

Se invece lo zabaione lo dovete offrire a degli ospiti adulti, allora potreste prepararlo anche in maniere più sfiziose, ad esempio aggiungendoci del marsala o del vin santo poco alla volta mentre lavorate con le fruste il composto, vi converrà tenere il recipiente   a bagnomaria, ma l’ acqua sottostante non dovrà mai arrivare al punto di ebollizione. Poi potrete servire lo zabaione aromatizzato caldo oppure lasciandolo intiepidire , accompagnato magari da qualche amaretto, oppure potrete sbriciolarli direttamente all’ interno dello zabaione tiepido e mescolare. Per rendere lo zabaione più delicato potete aggiungere tra gli ingredienti un albume montato a  neve. In alternativa potreste utilizzare anche il caffè al posto del marsala e servire poi con dei ciuffetti di panna montata.