Come fare pace

Fare la pace è una cosa molto importante e assolutamente da non dare per scontata, essa può essere intesa sotto mille punti di vista, i conflitti infatti possono esserci tar familiari, tra fidanzati, tra colleghi di lavoro, tra amici e perfino con noi stessi o con Dio, qualsivoglia sia il motivo fare la pace è fondamentale per ritrovare il benessere psicologico e per non lasciare situazioni in sospeso, chiaramente  non è sempre facile, talvolta può essere addirittura impensabile, ma vediamo insieme come fare pace:

se il problema è rivolto verso voi stessi perché magari avete commesso un errore che vi è costato caro e non siete riusciti a  perdonarvi, o semplicemente il vostro è un problema di insicurezza e di accettazione di se, potreste cominciare a lavorare su dio voi, valorizzandovi, sia dal punto di vista estetico che psicologico, trovarvi un hobby ed  appuntare su un foglio di carta tutto quello che ritenete sia buono abbiate fatto nella vostra vita, in modo tale da poterlo rileggere quando avrete qualche momento di sconforto e tirarvi su il morale in qualche modo.

Se invece avete litigato con il vostro fidanzato, un vostro amico, parente o collega e la situazione comunque vi fa stare male, è inutile fare gli orgogliosi se la situazione vi sta inghiottendo o peggio ancora, se addirittura avete torto, armatevi di coraggio ed iniziativa ed affrontate la persona, se ne avete l’ opportunità è meglio affrontarla di persona, ma se il litigio è stato troppo acceso, meglio aspettare qualche giorno prima di provare a comunicare con l’ altro per far “sbollire” la rabbia, o tentare un primo approccio telefonico o per sms dove chiedete all’ altro se è possibile incontrarvi per un chiarimento. Poi spiegate, senza scender troppo nei dettagli del litigio ( per non alimentarlo nuovamente) che siete dispiaciuti per quanto accaduto e che vorreste metterci una pietra sopra.