Come fare stretching

Praticare dell’ attività fisica è fondamentale al fine di tenersi in buona forma fisica e soprattutto in buona salute, è scientificamente dimostrato infatti che praticare dell’ attività sportiva, anche a livello amatoriale aiuta a diminuire i livelli di colesterolo nel sangue ed a migliorare lo stato di salute in generale, chiaramente, se si esagera, oppure se si parte direttamente con un allenamento intenso, dopo si avranno dei fastidiosi dolori muscolari dovuti alla produzione di acido lattico ed alle micro-lesioni ai muscoli dovuti allo sforzo, quindi è sempre buona norma, per un allenamento efficace e soprattutto senza di rischi di eventuali contratture, cominciare l’ allenamento con una fase di stretching e concludere la sessione nello stesso modo. Vediamo nel dettaglio allora, come fare stretching:

fare stretching ci aiuta a migliorare l’ elasticità dei nostri muscoli e ad allungarli in moda da prepararli al meglio all’attività fisica ed anche a farli “riprendere” dall’ attività fisica. Molto importante è lo stretching del collo, incliniamo quindi la testa all’ indietro e ruotatela prima da un lato e poi dall’ altro , sfiorando con l’ orecchio sinistro la spalla sinistra e ripetere dal lato destro, per poi ritornare al centro. Poi potrete passare allo stretching delle spalle stendendo un braccio lungo il petto ed afferrando l’ avambraccio con il braccio opposto tirandolo con delicatezza per poi restare in questa posizione per qualche secondo e ripetere dall’ altro lato. Eseguite lo stesso movimento da tutte e due i lati, allungando il petto al posto della spalla. Poi in posizione eretta, piegate una gamba all’ indietro, afferratene il piede ed allungatela, quindi ripetete dall’ altro lato lo stesso movimento. Poi dalla stessa posizione portate una gamba in avanti e poggiatela su un supporto puntando il tallone, poi afferrate le dita del piede con una mano ed allungate i muscoli, quindi ripetete anche dall’ altro lato