come fare un centrifugato detox

Il termine inglese detox, negli ultimi anni è sempre più utilizzato anche nel nostro paese,  questo perchè, fortunatamente, assistiamo ad un fenomeno quasi  di massa, del volesrsi prendere cura  di se. Questo concetto, non solo è legato alla dieta ed alla voglia  quindi  d avere un corpo tonico ed in forma, ma è legato anche  e forse soprattutto alla salute, ovvero  è sempre più  diffusa  l’ idea e l’ ambizione di esser “depurati” ed in salute. Per esserlo chiaramente bisognerà avere uno  stile di vita  sano, fatto non solo di buona  alimentazione, ma  anche  di attvità  fisica  e tutto ciò, può passare anche attraverso la preparazione di  spuntini “healthy “, come possono esserlo appunto i centrifugati. In particolare oggi vediamo insieme come fare un centrifugato detox:

I centrifugati detox, apportano al nostro organismo vitamine, sali minerali e antiossidanti, inoltre, scegliendo gli ingredienti adatti, tra frutta e verdura, possono offrirci proprietà  disintossicanti e depurative per l’ organismo. Possiamo preparare il nostro centrifugato detox con l’ utilizzo della centrifuga  o del frullatore, tagliando la frutta e la verdura in questione, possibilmente bio e di  stagione. E’0 preferibile non sbucciare la frutta e la verdura prescelta, per prelevare anche dalla buccia le sostanze funzionali. Un abbinamento perfetto, per un centrifugato depurativo è  sicuramente  a  base di ananas, cavolo rosso, cetriolo, curcuma, finocchio, limone, melograno, mirtilli, sedano e zenzero. In alternativa ( o tutto insieme!) se vi è presenza dell’ odiata cellulite e di cattiva circolazione sanguigna, perfetto è anche il centrifugato a base di : ananas, anguria, barbabietola, cavoletti di Bruxelles, finocchio, lattuga e mirtilli. L’ importante è che non perdiate troppo tempo dal momento in cui lo avete preparato a quando lo andrete a bere, altrimenti le proprietà benefiche  si perderebbero e potrebbe  anche deteriorarsi, soprattutto con il caldo.