Come fare un muro

Fare un muro può essere necessario e talvolta indispensabile in diverse circostanze, se ad esempio avete l’ esigenza di dividere una camera della vostra abitazione in due parti un muro divisorio vi sarà senza dubbio utile, ma anche per recintare un giardino, un ambiente particolare ecc.. In tutte queste occasioni per alzare il vostro muro potreste ricorrere ad una squadra di operai che svolga per voi questo lavoro, oppure se non intendete spender molti soldi, amate il fai da te e siete avvezzi ai lavori di bricolage, potresti cimentarvi da soli, scoprendo inoltre che si tratta di un lavoro di facile esecuzione. Vediamo insieme allora come fare un muro:

la soluzione più semplice per alzare un muro la otteniamo realizzando un muro di mattoni, se optate per questa scelta vi occorreranno corde, picchetti, cazzuola, frattazzo di legno, mazzuolo e scalpello, squadra di legno, livella a bolla e filo a piombo, regolo graduato, mattoni pieni o forati, ghiaia, cemento e sabbia. Dopo esservi procurati tutto il necessario cominciate pure dalla cosiddetta gettata di fondazione. Delimitate con i picchetti ed il filo l’ area di fondazione, ovvero dove andrete a scavare, questa operazione è necessaria per sostenere il peso del muro. La fondazione chiaramente sarà più o meno ampia a seconda della grandezza del muro. Dopo aver scavato, andremo a riempire con il calcestruzzo. Appena il calcestruzzo sarà solido potrete stendere la malta e posizionare il primo strato di mattoni precedentemente inumiditi, poi verificate che siano perfettamente allineati e cosparsi di malta, se qualcuno dovesse essere storto, aiutandovi con la cazzuola, date qualche colpettino affinchè si raddrizzi prima che la malta si asciughi, se invece un mattone dovesse essere più basso, dovrete rimuoverlo e riposizionarlo, aggiungendo un maggior quantitativo di malta. A questo punto non vi resta che proseguire nella costruzione del vostro muro seguendo lo stesso criterio e controllando con la livella se è perfettamente simmetrico.