Come fare una proposta di matrimonio

Se avete avuto la fortuna di incontrare la persona giusta, quella con la quale desiderate passare il resto della vostra vita, che vi fa battere il cuore ancora come la prima volta, forse è giunto il momento di chiederle di sposarvi. Generalmente è l’ uomo a “chiedere la mano” alla sua compagna, ma nella società moderna non è escluso che possa accadere anche il contrario. Vediamo allora come fare una proposta di matrimonio:

prima di fare  la proposta dovete chiaramente essere sicuri dei vostri sentimenti e di voler stare per il resto della vita con quella persona, sarebbe sbagliato agire d’ impulso, perché magari in quei giorni siete di buon umore ed avete trascorso con la vostra compagna delle belle giornate, anzi sarebbe meglio chiedersi se davvero volete stare insieme per sempre principalmente nei momenti bui. Per la stessa ragione meglio decidere di sposarsi dopo una conoscenza  approfondita della persona e non dopo pochi mesi, viceversa  anche chiedere di sposarla solo perché siete insieme da tanto e tutti vi chiedono “quando vi sposate?” sarebbe sbagliato e scorretto verso l’ altra persona, dovete farlo quando ve la sentite. Una volta accertati tutti i presupposti, cominciate a  sondare il terreno e cercate di capire se anche la vostra metà è favorevole  al matrimonio ed è pronta, in caso affermativo passate alla scelta dell’ anello. La scelta dell’ anello va ponderata bene, ci sono donne che hanno ben chiaro in mente l’ anello che vorrebbero, altre non ci hanno mai pensato, quindi anche in questo caso può essere utile sondare il terreno cercando di capire i suoi gusti, magari quando “casualmente” passate davanti alle vetrine di una gioielleria, oppure potreste chiedere alle sue amiche un parere. Scelto l’ anello passate alla proposta vera e propria, che dovrà avvenire a  sorpresa ma comunque non dovrà spiazzare l’ altra persona se magari non ne avevate mai parlato prima. Scegliete un momento tranquillo nella vita di entrambe ed il posto giusto, che deve essere romantico, come ad esempio una spiaggia, un giardino, un ristorante rinomato, poi inginocchiatevi e fatele la fatidica domanda.