come fare una tesina

La bontà di una tesina è nella ricercatezza e originalità del tema portante ma anche nella capacità di abbracciare quante più discipline è possibile.

In fase di stesura la scelta dell’argomento è sicuramente quella più complessa. Un metodo ottimale per evitare il panico degli ultimi mesi, è quello di pensare già dall’inizio dell’anno scolastico all’argomento che vorreste trattare. Non fatevi influenzare troppo dal programma di studi, il tema della vostra tesina potrebbe venire fuori anche da un semplice dialogo in aula o da una vostra passione. Appuntate tutte le vostre idee e sottoponetele ai vostri compagni e professori che vi aiuteranno a raccogliere informazioni utili per creare i collegamenti con le altre discipline. Aiutatevi anche con il web: quando vi viene un’idea sulla tesina cercate informazioni sull’argomento, anche se sono nozioni generiche, saperne di più può aiutarvi a comprendere verso cosa andate incontro se decidete di sviluppare questo tipo di tesina.

L’interdisciplinarità è importante ma questo non significa che dovrete ricorrere a forzature o collegamenti errati pur di farci entrare tutte le materie. Ad essere valutato sarà il lavoro nel suo complesso e quindi più che il numero di materie che avrete inserito a forza nel vostro lavoro, sarà apprezzato il modo più o meno congruente, logico, stimolante, elegante e sofisticato in cui saprete “gestire” l’approccio interdisciplinare.

Per non trovarvi arretrati con la stesura, stilate un calendario nel quale inserire i tempi di ognuna delle seguenti operazioni:

1. Costruzione del progetto o mappa concettuale

2. Ricerca

3. Scrittura

4. Correzione ed editing

Ognuna di queste richiede tempi differenti, le prime due però possono essere fatte con largo anticipo approfittando anche del tempo libero dallo studio disciplinare quotidiano. La fase di studio dei materiali e di scrittura è invece quella che richiede più tempo e una dedizione costante. Omogeneizzare la parte grafica, sistemare le illustrazioni, mettere in ordine i riferimenti bibliografici, curare eventuali appendici, dovrebbe essere un lavoro semplice per quanto lungo e minuzioso.