Come farsi valere

Molto spesso avvertiamo una spiacevole sensazione di non essere gratificati opportunamente o comunque quanto sentiamo di meritare. Questa sgradevole situazione potrebbe dipendere da varie motivazioni e toccare diversi ambiti  della vita. Sicuramente ad essere molto toccati dall’ ingiustizia sono i settori del lavoro ma  anche delle relazioni sociali, questo può dipendere sia da chi sta dall’ altra parte, ovvero, in tutti quei casi in cui ci mancano di rispetto, sia paradossalmente da noi stessi, che magari non siamo molto capaci di dar voce alle nostre sensazioni, desideri e stati d’ animo. Vediamo insieme allora come farsi valere:

farsi valere può significare diverse cose e, come  accennato, toccare vari settori ed ambiti della via, quali la famiglia, il lavoro, la scuola ecc.. Molto spesso l’ insicurezza, la paura di parlare, ma  anche la scarsa attitudine e la poca determinazione possono notevolmente contribuire a celare la nostra personalità ed a  farci passare inosservati. Per prima cosa allora, guardiamoci dentro, attraverso l’ introspezione, capiamo bene cos’ è che ci fa star male e soprattutto cerchiamo di migliorarci  e valorizzarci, solo in questo modo infatti, potremmo farci valere sul serio. Quindi sia come persone che come individui che coprono un determinato ruolo nella società, cerchiamo di affermarci e dimostriamo il nostro valore e le nostre capacità e, se non ne abbiamo poi così tante, costruiamocele! In ambito lavorativo ad esempio, possiamo frequentare dei corsi di formazione, in modo da ampliare il nostro bagaglio di conoscenze. Poi come  accennato, talvolta, farsi valere può riguardare la sfera dei sentimenti, se siamo troppo buoni infatti, può succedere che in amicizia, così come in amore, le altre persone possano approfittarsene, cercate pertanto di mettere sempre dei paletti, vale a  dire, essere buoni è un discorso, lasciare che gli altri ci mettano i piedi in testa o addirittura si prendano gioco di noi è un altro.