come favorire l’ equilibrio ormonale

Uno stile di vita stressante, accoppiato con abitudini alimentari improprie, può rovinare il delicato equilibrio ormonale di una donna. Anche le donne sane che seguono una buona dieta possono però riscontrare  problemi  ormonali. I sintomi dello squilibrio ormonale possono includere , osteoporosi, aumento di peso,  allergie, fibromi uterini, infezioni delle vie urinarie, cambiamenti nella pelle, stanchezza, ansia, ritenzione idrica, perdita dei capelli, crescita dei peli facciali e persino depressione. Tenendo gli ormoni in equilibrio, le donne possono trovare più facile mantenere un peso sano, mantenere un ciclo mestruale regolare, oltre ad  avere livelli ottimali di energia.  Vediamo alcuni suggerimenti allora su come favorire l’ equilibrio ormonale:
mantenere i livelli di stress bassi è la prima regola. Gli studi dimostrano che le donne che partecipano a seduta di yoga  e meditazione  ad esempio, hanno meno oscillazioni ormonali rispetto alle altre. Il riposo è anche importante. Molte donne hanno stili di vita frenetici che non danno al loro corpo il tempo di regolarizzarsi. Questo interrompe i cicli di ormoni naturali nelle donne. Trova piccoli modi per includere riposo e relax durante tutto il giorno. Inoltre, cercate di dormire almeno 8 ore di sonno ogni notte.  Cercate inoltre di  avere una dieta sana, mangiando  più frutta fresca  e verdura. Cibi come carboidrati trasformati, alimenti fritti, bevande analcoliche , farina raffinata , olio vegetale trattato e prodotti della soia possono alterare l’equilibrio ormonale. Evitare prodotti lattiero-caseari non biologici che possono contenere ormoni nocivi , steroidi e antibiotici. Questi sconvolgono il sistema di una donna.  Mangiare più alimenti contenenti acidi grassi Omega-3, come olio di canapa, il semi di lino o l’olio d’oliva .
Aggiungere almeno 30 minuti di esercizio, tre volte alla settimana, nella tua routine, l’ esercizio fisico costante infatti, è fondamentale.