come fermare l’ epistassi

L’ epistassi è un problema molto comune, infatti il naso all’ interno è pieno di piccoli vasi sanguigni ed è una delle parti più sensibili del corpo. Quando questi vasi vengono “disturbati”, il sangue inizia a scorrere dalla narice, o a volte, da entrambe le narici. Il sanguinamento può essere leggero o copioso e può durare da pochi secondi a più di 10 minuti. A volte, i sintomi come vertigini, debolezza, confusione e svenimento possono accompagnare il sangue dal naso. Chiunque può sperimentare questo problema, ma è  più comune tra i bambini di età compresa tra i 2 e i 10 anni e tra gli adulti età dai 50 agli 80 anni. Tra le cause più comuni ci sono l’ ria secca, che asciuga le membrane nasali, il frequente soffiarsi il naso, l’esposizione a sostanze chimiche irritanti, reazioni allergiche, una lesione al naso, starnuti ripetuti, calore eccessivo, altitudini elevate, carenze nutrizionali, cambiamenti ormonali durante la gravidanza, infezioni delle alte vie respiratorie, ipertensione, disturbi della coagulazione del sangue ecc.. La maggior parte delle persone è in grado di gestire il problema facilmente con l’aiuto di alcuni semplici rimedi casalinghi. Vediamo insieme allora come fermare l’ epistassi:

il modo più semplice per fermare il sangue dal naso è premere il punto di sanguinamento nel setto nasale, che aiuta a fermare il flusso di sangue immediatamente. Sedere in posizione eretta con la testa leggermente inclinata in avanti. Con il pollice e l’indice, pizzicare la parte molle del naso al di sotto del ponte osseo. Fate questo per 5 -10 minuti. Durante questo tempo, respirare attraverso la bocca. Rilasciare la pressione delicatamente e sedere in silenzio per 5 minuti. Ripetere se necessario fino a quando l’emorragia si ferma. Un impacco freddo è un altro rimedio comune per fermare un naso sanguinante. La temperatura fredda induce i vasi sanguigni a restringersi più velocemente e rallenta il flusso sanguigno.