Come fischiare

Fischiare è un’ attività che serve principalmente per richiamare l’ attenzione di qualcuno, per eseguire un motivetto o semplicemente per richiamare il proprio il cane. Soprattutto i ragazzini sono particolarmente affascinati dal suono che possono produrre le proprie labbra al punto da organizzare piccole gare con gli amichetti a chi fischia più forte o a lungo e chi non sa fischiare, ahimè è tagliato fuori dai giochi. Ma non disperate, fischiare, non è un talento innato, ma si tratta di una tecnica che può essere tranquillamente insegnata e imparata, se anche voi quindi, avete voglia di cimentarvi, vediamo insieme come fischiare:

esistono vari metodi per fischiare, ognuno, in base alla propria predisposizione potrà scegliere il proprio modo di fischiare. Il primo modo è forse il più utilizzato, consiste nel fischiare con le labbra. Si tratta di arricciare le labbra, come quando desiderate baciare qualcuno, però in questo caso dovrete lasciare uno spiraglio tondeggiante dal quale far passare l’ aria, poi dovrete arrotolare appena la lingua, portando i lati verso l’ interno, poi proseguite spingendo delicatamente verso l’ arcata dentale inferiore, quindi soffiate con delicatezza fino a produrre il suono desiderato. Appena riuscite a produrre un suono, memorizzate la posizione delle vostre labbra e della vostra lingua per allenarvi, è probabile infatti che le prime volte riscontriate qualche difficoltà, ma vedrete che con l’ esercizio non avrete più difficoltà. Un altro modo per fischiare molto utilizzato è il fischio con la lingua, per eseguirlo dovrete tirare indietro le labbra, poi labbro inferiore dovrà premere contro il’ arcata dentale inferiore, fino a ricoprirli. Quindi procedete tirando la lingua all’ indietro, tenendola di piatto e sollevata dai denti, in modo da creare un piccolo spazio tra lingua e denti. A questo punto soffiate tra la lingua e il labbro inferiore, spingendo verso il basso. Anche in questo caso potreste necessitare di un corretto allenamento.