Come friggere bene

Friggere bene è molto importante, sia per rendere squisiti gli alimenti, sia per salvaguardare la propria salute.

La frittura prevede che gli alimenti siano cotti in grassi di origine animale o vegetale portati ad alte temperature (170°-180°).

La scelta dei grassi da  adoperare dipende dal tipo di ricetta, ma  per quanto possibile preferite per friggere olio d’oliva o di semi di arachide ai grassi animali in quanto sono più resistenti alle temperature elevate e meno soggetti al rilascio di sostanze tossiche superata una certa temperatura.

Se volete sapere come friggere bene, seguite questi semplici passaggi spesso trascurati ma fondamentali:

  • Evitate innanzitutto che l’olio nella vostra padella raggiunga una temperatura troppo elevata o addirittura generi fumo, questo oltre ad essere poco salutare renderebbe la frittura acre
  • Versate l’olio in una padella ampia e lasciate friggere gli alimenti immergendone piccole quantità per volta. Importante infatti è che non si tocchino gli uni con gli altri
  • Prima di friggere il cibo asciugatelo a perfezione privandolo il più possibile dall’ acqua, questa infatti a contatto con l’olio caldo genererebbe degli schizzi.
  •  L’olio comunque non deve essere portato  a temperature eccessivamente elevate pertanto  potete aiutarvi con un termometro da cucina o fare la classica  prova con una piccola quantità dell’alimento, se questo, immerso nell’olio subito diventa scuro significherà che la temperatura è troppo alta, pertanto abbassate la fiamma.
  • Oltre alla frittura classica che prevede l’immersione dell’ alimento nell’olio tal quale e possibile friggere infarinando o pastellando l’alimento specie se questo è molto delicato (es. verdure, pesci ecc.)
  • Potete passare nella farina ( senza eccedere) e friggere, oppure passare nella farina, poi nell’uovo sbattuto e friggere per conferire maggiore croccantezza
  • In alternativa  alla farina potete optare anche per del pangrattato
  • Se infine preferite potete friggere in pastella. Esistono varie ricette per eseguire la pastella, una su tutte presa a modello prevede di procedere sbattendo dei tuorli d’uovo con del sale con l’aiuto di una frusta poi  aggiungete del latte (preso dal frigo) ed amalgamate. Unite poi degli albumi montati  a neve e mescolate dal basso verso l’alto.
  • Passate il cibo nella pastella e friggete.
  • Ancora calda scolate la vostra frittura su carta assorbente per renderla più asciutta e gradevole.