Come funziona la lavastoviglie

La lavastoviglie è un valido aiuto in cucina, soprattutto  se magari lavorate, in famiglia  siete in tanti e  non avete molto tempo a  disposizione  da trascorrere a pulire piatti  e fare le  faccende di casa. Come  per magia la lavastoviglie farà il “lavoro sporco” per voi, nel vero senso della parola. Nonostante  si tratti  di u  elettrodomestico così  utile, è  ancora circondato da un alone  di  scetticismo, infatti c’ è chi ritiene  che  sia  inutile, dispendioso  e perfino  che non lavi bene.

In realtà  si tratta  di falsi miti da  sfatare, che molto spesso provengono da chi in effetti la  lavastoviglie non l’ ha mai utilizzata, proprio per sospetto, del resto, chi la prova, poi non può più farne a meno. Chiaramente, come in tutte le cose, per farla funzionare al meglio bisogna seguire delle precise indicazioni. Vediamo insieme allora come funziona la lavastoviglie:

per prima cosa appena  acquistate la  lavastoviglie, seguite bene le istruzioni, generalmente vi chiederanno  di inserire il sale ( specifico per lavastoviglie)  ed il brillantante. Quindi effettuate un primo lavaggio a  vuoto.

Passando all’ utilizzo vero e  proprio, abbiate sempre l’ accortezza  di passare un tovagliolo  di carta sulle  stoviglie per eliminare i residui  di cibo, prima  di inserirli in lavastoviglie.

Questo  accorgimento è utile  sia  al fine  di evitare la formazione  di cattivi  odori, che per evitare accumuli  di  cibo nello scarico che per lavare al meglio le stoviglie.

Quando non avete accumulato molti piatti  e pentole da lavare, ed essa è piena per metà o  anche  meno, si  suggerisce di attivare la funzione  di ammollo, ovvero un risciacquo  di 10 minuti delle  stoviglie, in attesa  di effettuare il lavaggio vero e  proprio.
Collocate le  vostre pentole, padelle etc…  a testa in giù in modo tale  da permettere  ai getti d’  acqua di pulire a  fondo. Per la  stessa ragione, i piatti non dovranno essere rivolti verso lo sportello di chiusura ma  al contrario.

Ricordatevi di  utilizzare poi di tanto in tanto l’ apposito prodotto cura-lavastoviglie.