Come gestire la nausea in gravidanza

Il periodo della gravidanza è raccontato  dalla maggior parte delle donne come un’ esperienza piacevolissima, questo idillio però, o “dolce attesa”  come  viene  spesso definita, può essere minato dalla spiacevole  nausea, fenomeno assai diffuso, soprattutto nel primo trimestre di attesa. La nausea è una spiacevole sensazione di disgusto, talvolta accompagnato a vertigini e conati di vomito e le cause che portano a questi fastidi possono essere diverse, principalmente di natura ormonale. Purtroppo in gravidanza  si è molto limitati nell’ utilizzo  di farmaci e perfino lo zenzero, che pare aiuti in questi casi, in gravidanza viene spesso sconsigliato. Vediamo insieme allora come gestire la nausea in gravidanza:

pare che la digito-pressione funzioni, si tratta di premere il polso con il pollice (tenendo indice e medio dall’ altro lato) e restare in questa posizione per almeno 40 secondi. Quando si avverte la nausea, generalmente gira anche la testa e gli odori intensi, soprattutto se di cibo, possono dare molto fastidio, pertanto, cercate di mettervi sdraiati o comunque non muovetevi troppo e tenetevi lontani dagli odori. Cercate di respirare aria fresca, se possibile, puntate un ventilatore verso il viso. Cercate poi di riposare possibilmente con un cuscino tra le gambe ed in posizione fetale e cercate di regolarizzare il respiro. Talvolta anche l’ ansia può giocare brutti scherzi, cercate allora di rilassarvi per quanto possibile. Se la nausea dovesse essere molto forte prendete dell’ acqua e bicarbonato e respirate i vapori direttamente da un batuffolo di cotone sul quale avrete versato dell’ alcool denaturato. Cercate poi di mangiare poco e spesso, soprattutto cibi solidi e secchi come i crackers.