Come gestire le doglie

Le doglie sono i dolori legati alla nascita  di un bambino, questi molto spesso fanno paura ed alcune  donne possono arrivare ad essere totalmente in panico. In realtà si tratta di un evento assolutamente naturale  che caratterizza la vita  di una  donna, pertanto bisogna riflettere sul fatto che  siamo predisposte a  sopportare tutto al meglio. Vediamo insieme allora come gestire le  doglie:

 chiaramente quando sarà il momento di dare alla luce il vostro bambino sarete seguite da un equipe  di medici, pertanto non dovrete temere nulla. La cosa più importante è rilassarsi durante il travaglio e liberare la mente, infatti quando si teme il dolore si  è  tesi  e  si soffre di più. In questi casi è fondamentale la  respirazione, per rimanere rilassata, è fondamentale prestare attenzione al  respiro, concentrandosi  si quello infatti, distoglieremo il pensiero dalle  contrazioni. Molte donne trovano giovamento anche da un aserie  di movimenti ondeggianti, magari rotolando su un pallone da sport da sedute si può alleviare il dolore, e può incoraggiare il movimento e la rotazione del bambino verso il basso attraverso il canale pelvico. Anche il massaggio, magari praticato dal proprio compagno può rappresentare un valido supporto, sia emotivo che  fisico. Se la  struttura nella  quale  avete deciso  di partorire ne  è  dotata, un ottima idea per gestire le  doglie può essere quella di rilassarsi in acqua, una vasca piena  d’ acqua sarebbe l’ ideale, magari se non ce la fte a stare stese, anche in posizione accovacciata, sicuramente starete meglio. Ad ogni modo, se soffrite troppo  e magari avete una  soglia di sopportazione  del  dolore molto bassa, potreste comunque richiedere che  vi venga eseguita l’ anestesia epidurale.