Come giocare a briscola

La briscola si può giocare in due, oppure, in quattro o sei giocatori suddivisi in coppie. Basta un mazzo di 40 carte – vanno bene sia le napoletane che le francesi – e una buona memoria per tenere il conto dei punti.

Ad ogni giocatore vengono distribuite tre carte, il restante del mazzo viene posizionato al centro del tavolo e ne viene scoperta solo la prima carta, in base alla quale si stabilisce il seme di briscola. Cioè, il seme che assumerà maggiore peso durante la mano in gioco. Con una briscola è possibile prendere anche carte di seme differente, anche se di un valore superiore.

I giocatori non sono obbligati a giocare carte di seme uguale a quello di briscola, anzi il seme di mano cambia ogni volta, a seconda della prima carta giocata. Se coincide con la briscola, si aggiudica il giro chi ha giocato quella di maggior valore, altrimenti a vincere sarà la carta di seme di mano superiore, o una qualsiasi altra carta di briscola.

Terminato il primo giro di lanci, partendo da colui che se lo è aggiudicato, ogni giocatore pesca una nuova carta dal mazzo e si prosegue finché questo non è terminato. Gli ultimi turni si svolgono, quindi, senza pescare alcuna carta, per cui tutti i punti sono ormai in gioco e si cerca di aggiudicarseli senza ritegno. Sono le fasi più importanti ed esilaranti della briscola. Soprattutto quando si gioca a coppie ed è permesso lanciarsi dei segnali per lasciar intendere al proprio compagno quante carte si hanno in mano. Occhiolini, ammiccamenti e pruriti vari pur di accumulare il massimo dei punteggio!

Vince, infatti, chi supera la metà più uno del totale accumulabile, ossia, 120 punti per ogni mano. Non tutte le carte però hanno uguale valore. Quelle più importanti sono l’Asso con 11 punti, il Tre che ne vale 10, il Re, 4, cavallo e donna 3. Spesso, durante una partita, si è restii a giocare le proprie briscole per calarle soltanto nel momento in cui è possibile sfilare all’avversario carte importanti, quando, invece, sono proprio queste ultime tre figure – fanti, cavalli e re – a permettere al punteggio di aumentare.