come guarire dall’ ansia


È una delle emozioni con cui siamo più familiari: che si tratti di affrontare un colloquio di lavoro, un appuntamento o di sostenere un esame, l’ansia ci accompagnerà sempre causandoci, nei casi peggiori, attacchi di panico tali da non riuscire ad essere lucidi nelle medesime situazioni. Un modo per combatterla esiste, scopriamo insieme qual è.

Che cos’è l’ansia
L’ansia è un vero e proprio stato d’animo che si manifesta quando il nostro organismo, in risposta ad una determinata situazione, reagisce con sensazioni di paura e tensione, il più delle volte infondate o comunque con alla base motivi futili. Ciò è determinato dal fatto che l’organismo non riesce ad adattarsi alla situazione che sta vivendo, poiché scomoda, inusuale o comunque che non lo mette a suo agio.

La terapia per combattere l’ansia
Nel corso degli anni sono molte le terapie che si sono fatte strada come rimedio totale contro l’ansia, ma quella cognitivo comportamentale è stata sicuramente la più efficace. Questa speciale terapia si divide in due componenti fondamentali. La prima, ossia quella cognitiva, è il più comune metodo di cura per l’ansia: essa si occupa di individuare quei pensieri “maligni” che causano la presenza dell’ansia, correggerli e migliorarli, fino a che essi non rappresentino più un problema. La seconda componente, quella comportamentale, invece si occupa di analizzare quali siano le situazioni che creano ansia in un individuo, aiutandolo a debellarla con l’esposizione graduale a queste situazioni e creando nuovi sistemi di risposta.

Tecnica respiratoria contro l’ansia
Una delle prime conseguenze di uno stato d’ansia è la difficoltà respiratoria. Una delle prime azioni che possiamo compiere per evitare di andare incontro ad un attacco di panico è applicare la seguente tecnica respiratoria. Essa si articola in due fasi: nella prima, inspirate col naso, trattenendo il respiro per tre secondi;
nella seconda espirate, sempre dal naso, contando nuovamente tre secondi. L’esercizio va ripetuto per almeno due o tre minuti, dopodiché il respiro tornerà regolare.

Alcuni consigli su come contrastare l’ansia
Prima di tutto, è bene che conosciate quali effettivamente siano le situazioni che vi creano ansia. Un efficace metodo per tenere sotto controllo questo aspetto è tenere un vero e proprio diario in cui annotare tutte le situazioni in cui si presenta l’ansia e quali conseguenze ha su di voi. Tenete conto anche dei pensieri che vi portano ad avere attacchi d’ansia, annotandoli sul diario. Una volta presa nota degli eventi che vi causano attacchi d’ansia o panico, cercate una strategia per affrontare con più calma il momento, escogitando metodi per non essere vittima dei cattivi pensieri e di conseguenza dell’ansia.