Come guarire dalla depressione

La depressione è una patologia a tutti gli effetti. Si tratta di un grave disturbo dell’umore molto diffuso. Si stima che in Italia, oltre al 18% della popolazione risulta soffrirne. Guarire dalla depressione non è facile, soprattutto se si decide di vivere da soli questa patologia. Chi ne soffre subisce un impoverimento della propria esistenza con grosse ripercussioni sulla vita sociale e lavorativa; ma come affrontare la depressione?

La depressione è una malattia a tutti gli effetti. Essere depressi è ben differente dall’essere tristi, chi ha un umore malinconico può ritrovare la voglia di fare aggiungendo diverse novità nella propria vita. Chi soffre di depressione solitamente è accompagnato da un senso di solitudine quasi cronico, insieme ad altri sintomi riportati dal Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM), come:
-umore depresso
-marcata perdita di interesse o di piacere
-significativa perdita di peso
-Insonni o ipersonnia
-agitazione o rallentamento psicomotorio
-perdita di energia e stanchezza
-sentimenti di mancanza di valore o di colpa eccessiva o inappropriata
-diminuita capacità di riflettere e concentrarsi
-pensieri ricorrenti di morte

Secondo il DSM IV, se un paziente presenta cinque o più dei sintomi appena elencati, durante lo stesso periodo di due settimane, si può parlare di depressione maggiore. Uno dei due sintomi presenti, però, deve essere l’umore depresso o la totale perdita di interessi.

Il modo più efficace per guarire dalla depressione è quello di affrontare un percorso psicologico mediante il quale si rinforzeranno le strutture del proprio io. Esistono diverse scule di pensiero e diversi tipi di supporto psicologico. Dalla psicoanalisi fino ad arrivare alla psicoterapia cognitivo-comportamentale. Vi sono scuole di pensiero come la sistemica, la psicodinamica… il paziente non deve fare altro che esplorare e trovare quella che gli si addice di più. Guarire dalla depressione prevede una strada imprevia, spesso in salita, ma necessaria per ritornare a vivere.

Come guarire dalla depressione, consigli utili.
Se decidete di seguire un percorso psicoterapeutico, non rivolgetevi a uno psichiatra bensì a uno psicologo, psicoanalista o psicoterapeuta. Troppo spesso capita che dei pazienti depressi si ritrovano ad assumere farmaci presi dalla disperazione. Il supporto farmacologico è importante ma è ancora più utile se si affronta un lavoro psicologico. E’ per questo che è necessario conoscere il proprio medico prima di iniziare un qualsiasi tipo di cura.

Se la psicoterapia o la psicoanalisi è troppo costosa, è possibile rivolgersi alle ASL di residenza. Esistono sportelli d’ascolto, consultori, la gran parte di volta gratuiti. Oltre ai servizi gratuiti, presso i CIM (centro d’igiene mentale) delle ASL si avrà l’opportunità di iniziare un percorso. In tal caso il costo del ticket corrisponde circa a 36 euro per un ciclo di più sedute.

Anche nel caso dell’ASL, prima di iniziare un qualsiasi tipo di cura, ricordatevi di fare le opportune domande allo specialista che avete di fronte.