Come illuminare le scale

Quando si arreda una casa  lo si fa badando all’ aspetto estetico, ma  anche funzionale, se è vero infatti che la casa deve rispecchiare i nostri gusti è altrettanto vero che questa deve essere fruibile, altrimenti è inutile. Un esempio lampante è dato dalle scale interne di un appartamento dotato di due o più piani, le quali necessitano di illuminazione, sia per abbellirle, ma  soprattutto per essere ben visibili, soprattutto di notte ed evitare pericolose cadute. Vediamo allora come illuminare le scale:

  • È possibile illuminare le scale in maniere diverse, con lampadari, plafoniere a muro, plantane, faretti, o appliques a seconda del tipo di scala e del gusto degli abitanti della casa.
  • Se la vostra scalinata è a  chiocciola potreste ad esempio decidere di illuminarla con un lampadario da appendere al tetto sovrastante la scala ed uno al piano di sotto. Questa è una soluzione poco invadente ed ottimale se gli spazi sono ristretti, ma l’ illuminazione ne risentirà leggermente nella parte centrale della scala. Posizionare dei faretti incastonati lungo il fulcro della scala è sicuramente più funzionale dal punto di vista dell’ illuminazione, ma  anche più bello da vedere.
  • Se la vostra invece è una scala tradizionale, retta, potrete davvero sbizzarrirvi nel trovare le soluzioni più disparate per illuminarle. Se le vostre scale sono datate allora non sarà possibile illumminarle a partire dall’ interno, pertanto illuminerete l’  ambiente circostante, appendendo un bel lampadario lavorato che ben si intoni con l’ arredamento della casa, e non tralasciate gli interruttori da applicare ai pianerottoli delle varie scalinate. Se invece esse sono di nuova generazione, potreste pensare di illuminarle con appliques che seguono la lunghezza della scala, dei faretti posizionati giusto agli angoli della scala, oppure nel caso in cui i gradini sia in vetro o plexiglass, dei led all’ interno illuminerebbero la scala stessa, per una riuscita davvero d’ effetto.