Come imparare a ballare

Per molti appare come la cosa più naturale del mondo, e non si pongono nemmeno il problema di come imparare o di come fare le mosse giuste, perché sembrano proprio averlo nel sangue.
Per altri è una tortura che si perpetua ogni qual volta che qualcuno prenota un tavolo in discoteca invitando il proprio gruppo di conoscenti a divertirsi tra musica, cocktails e persone.
Altri non si pongono minimamente il problema perché non si curano di chi potrebbe vederli o guardarli, non si credono né bravi né pessimi e si limitano a seguire il ritmo divertendosi. Ballare dovrebbe essere una delle cose più naturali e divertenti del mondo, eppure non sempre è una cosa apprezzata da tutti.
C’è chi si sente impacciato e chi preferisce trascorrere la serata in un angolino chiacchierando del più e del meno, evitando in tutti i modi la pista da ballo. Per queste persone la questione del come imparare a ballare non si può toccare, oppure è semplicemente un tabù: vorrebbero, ma hanno paura di doversi confrontare con altre persone che potrebbero essere più brave di loro, per non parlare del timore di doversi poi esercitare sulla pista insieme ad altre persone.
Da dove arriva tutta questa paura di sbagliare e di non sentirsi a proprio agio? Potrebbe essere insicurezza, o insoddisfazione del proprio corpo o di se stessi. Una cosa è certa: chi non sa come imparare a ballare ha sempre la possibilità di farlo in molti modi diversi, e non sempre è detto che la soluzione debba essere per forza rappresentata da una costosa scuola che, però, ha l’indubbio pregio di offrire tecniche e suggerimenti che sarebbero difficili da imparare sulla pista da ballo.
I balli esistenti in circolazione, si sa, sono moltissimi, ma chi non sa come imparare a ballare può semplicemente accontentarsi di iniziare a prendere confidenza col proprio corpo in modo da risultare il più naturale possibile e non dare l’idea di fare qualcosa per forza. Avere degli amici particolarmente smaliziati sul dance floor può sicuramente dare una mano. Se non si ama la musica e seguire il ritmo, però, è meglio lasciare perdere.