Come imparare a ballare reggaeton

Il reggaeton, è di gran lunga la musica latina che si balla senza alcun freno inibitore e con la massima sicurezza e sensualità, da esibire in pista attraverso dei sinuosi movimenti del bacino. Molto popolare a partire dagli anni 90, le sue origini prendono forma in parte dall’hip-hop e in parte dalla salsa e dal reggae. Tutti possono cimentarsi in questa danza, poiché è un ballo freestyle che cambia a seconda del ritmo della musica, l’importante però è essere elastici il più possibile, per cui se non si dovesse essere in perfetta forma, una buona soluzione è quella di eseguire degli esercizi di yoga o di stretching, un consiglio che va dato soprattutto alle donne se vogliono ottenere un’ottima flessibilità del bacino.

Ecco alcuni passi

Dopo aver fatto dello stretching, in posizione eretta limitate il movimento della parte superiore del corpo e allargate i piedi a distanza delle spalle. Flettendo delicatamente le ginocchia, iniziate a fare oscillare i fianchi da un lato all’altro, in un movimento circolare.

Cambiate spesso posizione eseguendo gli stessi passi, ma in direzioni diverse.

Indossate dei pantaloni stretti e delle magliette che evidenzino il corpo.

Per gli uomini, sono molto indicate le magliette larghe con i nomi delle squadre di basket o football americano, accessori come occhiali da sole grandi e un cappello.

Il reggaeton non nasce come ballo di coppia, ma se ci si trova a ballare con qualcuno, basta mettersi di fronte ad esso e iniziare a muovere i fianchi, magari aggiungendo dei passi di salsa.

Sfrenati dando il meglio di te nel “Perreo”, una danza molto provocatoria, tanto quanto criticata perchè ritenuta di cattivo gusto, dove la coppia imita la posizione del cane.