Come incollare il polistirolo

Il polistirolo è un materiale molto usato in diversi progetti grandi e piccoli. Dall’isolamento acustico e termico di una stanza al lavoretto scolastico del vostro bambino il polistirolo per le sue proprietà si presta bene a molti usi, più o meno creativi. Bisogna però, sapere bene come trattarlo e sopratutto quale colla usare perché molte potrebbero “mangiare”, sciogliere il polistirolo rendendolo inutilizzabile.

Per lavoretti semplici, nei quali è possibile usare colle non troppo forti, si può utilizzare anche una semplice colla multiuso. Pensiamo ad esempio se dobbiamo incollare una figura di polistirolo su un cartoncino. Questa colla ha il vantaggio di essere molto economica e facilmente reperibile ma lo svantaggio di essere poco resistente.

Per lavori più importanti acquistate una colla specifica. Di solito queste colle recano sulla confezione la scritta Styro da styrofoam, polistirolo in inglese, e si trovano nei negozi di bricolage, hobbistica o che vendono prodotti per le belle arti. Questo tipo di prodotto è molto più resistente del precedente e sarete sicuri che non danneggia il vostro polistirolo. Ne esistono di differenti tipologie ognuna adatta ad uno specifico scopo quindi fate attenzione a quanto riportato nell’etichetta. Esistono infatti tipologie di colla che agiscono solo polistirolo- polistirolo e poi altre che invece sono utili anche con altri prodotti. Scegliete rispetto alle vostre esigenze.

Fate attenzione a non fare mai al contrario, cioè ad utilizzare colle adatte all’altro materiale e non al polistirolo perché ribadiamo questo potrebbe sciogliersi ed emettere nell’aria sostanze tossiche oltre che rovinare il vostro progetto. Le colle che usate infatti non devono contenere alcool e acetone che sono i principali solventi della plastica ed hanno quindi su di essa un effetto corrosivo.

Infine un altro tipo di colla comune da poter utilizzare è la colla a caldo. Le comuni pistole non dovrebbero recare problemi ma quelle che raggiungono temperature molto alte invece si. Il consiglio è quello di fare una prova su un pezzetto di polistirolo, in luogo aperto e ben arieggiato, tenendo il polistirolo poggiato su una superficie e non in mano per evitare di bruciarvi.