Come incollare la gommapiuma

La gommapiuma è un materiale composto da e fibre sistetiche, il quale viene utilizzato principalmente per le imbottiture di sedie, poltrone, divani, cuscini, spalliere dei letti e gocattoli, ma anche per coibendare gli ambienti e quindi permette di insonorizzare le camere e anche di isolarle da un punto di vista termico. Se si decide di fare un lavoro in casa fai-da-te, magari proprio per isolare le pareti, dobbiamo apprendere le modalità necessarie a far aderire questo materiale, vediamo allora come incollare la gommapiuma:

se la finalità del vostro utilizzo della gommapiuma è quella di isolare una parete dall’ umidità o dai rumori molesti, l’ ideale è fissare la gommapiuma a strutture realizzate in cartongesso, plastica, legno o polistirolo, mediante l’ utilizzo della colla vinilica, la quale è oltretutto atossica. Se la gommapiuma in questione invece dovrà essere incollata ad un supporto come ad esempio un tavolino, una sedia ecc.. è preferibile utilizzare un collante più resistente, possibilmente acrilico, in grado di garantirvi maggior presa. Talvolta si può avere l’ esigenza di incollare la gommapiuma direttamente sulla pavimentazione, magari per rendere una cameretta per i bambini più accogliente, per garantire loro di giocare tranquillamente a terra con i loro giochini, oppure se siete degli sportivi e desiderate creare una piccola palestra, in tutti questi casi utilizzerete invece il nastro biadesivo, in questo modo infatti, pur ottenendo un ancoraggio resistente, si tratta di una metodica reversibile. Se dovete incollare la gommapiuma per imbottire una spalliera del letto ad esempio potreste usare sia la colla acrilica che del silicone, il quale garantirà al lavoro finale anche un certo margine di “flissibilità”, utile per questo genere di superfici esposte agli urti.