come incorniciare una tela

La prima operazione da fare per incorniciare una tela ed essere sicuri che questa si tenga ben tesa è intelaiarla. Fare il telaio è molto semplice ma dovrete essere bravi a prendere le misure dei quattro lati del dipinto. Un consiglio che può tornarvi utile è quello di acquistare le bacchette per l’intelaiatura e la cornice insieme così sarà più facile stabilire lo spessore. Per intenderci non tutte le cornici hanno lo stesso spessore, così come non tutti i telai, se li acquistate insieme risolverete subito il problema dello spessore perchè la vostra scelta ricadrà sul telaio della misura più adatta alla cornice. A questo punto l’unico strumento che vi occorre è una sparapunte da tappezziere.

Le operazioni da compiere sono semplici. Per prima cosa stendete la tela sopra una superficie piana con il disegno rivolto verso il basso; ora poggiateci sopra il telaio e centratelo bene rispetto al disegno; ripiegate i lati sopra al telaio e fissate il tutto con le puntine. La tela deve risultare ben stesa. Riponete a lato la tela già pronta e sulla superficie piana poggiate la cornice a testa in giù; eliminate eventuali impronte dal vetro. Ora potete poggiarci all’interno il telaio. Per fissarlo si utilizzano le graffette da cornice che vanno posizionate in modo che un’estremità sia inserita all’interno del telaio e l’altra all’interno della cornice. Importante è posizionare più graffette lungo la superficie, distribuite regolarmente tutt’intorno alla tela.

Non resta che posizionare i ganci per poter appendere il quadro. Esistono diversi metodi a seconda della grandezza del quadro, del peso ed anche rispetto al gusto estetico. Alcuni prevedono un solo gancio centrale più o meno visibile, altri invece si legano su più punti. Qualsiasi sia il metodo che si gradisce è fondamentale prendere le misure con cura prendendosi tutto il tempo necessario perché se si sbagliano il quadro una volta appeso penderà da una parte piuttosto che dall’altra.