come individuare i sintomi della sindrome della permeabilità intestinale

La sindrome della permeabilità intestinale è una  condizione patologica che ora viene associata con la maggior parte delle condizioni infiammatorie e autoimmuni. Il problema inizia a causa di un aumento anomalo della permeabilità dell’intestino tenue, uno dei più grandi organi del corpo in cui una parte importante del sistema immunitario si trova all’interno delle sue pareti. Questo aumento della permeabilità si verifica a causa di malfunzionamento  nello strato epiteliale della mucosa intestinale. Normalmente queste giunzioni non consentono  a tossine e  particelle di cibo non digerito di passare nel flusso sanguigno. Il malfunzionamento, tuttavia, provoca la separazione delle giunzioni strette, si è quindi esposti a batteri, virus, particelle di cibo non digerito e prodotti di scarto tossici. Il sistema immunitario legge questi “invasori”, come gli agenti patogeni e li attacca . Questo in ultima analisi, si traduce in una maggiore infiammazione in diverse parti del corpo, portando ad una vasta gamma di segni e sintomi. La prima causa della sindrome della permeabilità intestinale è il glutine, che può innescare l’infiammazione del rivestimento intestinale. Anche l’evato apporto di prodotti lattiero-caseari (caseina), zucchero, alcol, e qualsiasi cibo al quale siete allergici  può anche causare questo problema. Cerchiamo di capire insieme allora quali sono i campanelli d’ allarme da tenere sotto controllo, scoprendo come individuare i sintomi della sindrome della permeabilità intestinale :

questa provoca diarrea, dolore addominale, gonfiore e gas, irritabilità e irregolarità nel movimento intestinale. Anche la stanchezza cronica è un segno che potrebbe trattarsi di sindrome di permeabilità intestinale. Se improvvisamente soffrite di condizioni infiammatorie della pelle come l’acne, rosacea, psoriasi, dermatite o eczema più spesso, può essere un segno di una permeabilità intestinale. Ad essa si associa anche il dolore alle articolazioni in più punti, così come la depressione e i gli sbalzi di umore. Se vi hanno anche riscontrato problemi alla tiroide,  carenze nutrizionali, asma e/o squilibri ormonali, ci sono buone probabilità che soffriate di questa patologia.