come insegnare i numeri ai bambini

I bambini, soprattutto quando sono molto curiosi, anche se non sono in età scolare, è giusto che vengano costantemente stimolati all’ apprendimento, questi infatti sono come delle vere e proprie spugne che assorbono tutto, anche quando apparentemente sembrano distratti o poco interessati. Il vostro ruolo genitoriale o di animatori, sta anche in questo, ovvero soddisfare ed incanalare in maniera corretta la loro sete di apprendimento e conoscenza. Oggi in particolare, vediamo come insegnare i numeri ai bambini:

 

insegnare i numeri ai bambini è molto importante anche al fine di sviluppare la loro comprensione delle quantità, ma anche la scansione temporale. L’ importante è non far pesare al bambino l’ insegnamento che intendiamo fornirgli, l’ ideale sarebbe quello di trasmettere dei contenuti, sotto forma di gioco, i bambini infatti se si divertono, sono molto più motivati ad imparare e ricorderanno le nozioni acquisite nel tempo con maggiore semplicità. Se il bambino è molto piccolo, puntate sull’ insegnamento, prima verbale e poi scritto, dei numeri che vanno da 1 a 10. Ad esempio quando riordinate la camera e riponete i giocattoli all’ interno di una cesta, potreste cominciare a contarli in sua presenza ed invitarlo a ripetere. Lo stesso “gioco” potrebbe essere ripetuto anche con delle caramelle o delle biglie. Man mano che il piccolo memorizza i numeri e sarà in grado di ripeterli, potrete passare alla forma scritta. Vi sarà di notevole aiuto l’ acquisto di un libro di matematica per bambini, dove gli mostrerete come si scrivono i numeri. Poi potreste giocare con lui e testare il grado di memorizzazione intavolando una sorta di indovinello, ad esempio con i pennarelli colorati potreste disegnare il numero 3 e dirgli: “indovina che numero è questo?” In questo modo stimolerete la sua voglia di imparare e si divertirà facendolo.