come integrare il calcio

Il calcio è uno dei minerali più importanti nel nostro corpo. Circa il 99 per cento del calcio è immagazzinato nelle ossa e nei denti, mentre il resto è presente nel sangue, i muscoli e in altri tessuti.Il corpo utilizza il minerale per svolgere molte funzioni importanti, tra cui l’invio di messaggi importanti attraverso il sistema nervoso. La carenza di calcio è un problema di salute comune in tutto il mondo, soprattutto tra le donne anziane e in post-menopausa. Molti fattori possono contribuire alla sua carenza, il principale è il non  adeguato apporto di calcio attraverso la dieta, poi a seguire l’invecchiamento, bassi livelli di vitamina D e  i cambiamenti ormonali nel corpo. E ‘importante essere consapevoli dei sintomi di una carenza, per affrontare il problema in anticipo in modo tale  da evitare complicazioni future. Con un semplice esame del sangue, il medico può controllare il livello di calcio. Per ridurre il rischio di carenza di calcio, si dovrebbe consumare la quantità raccomandata di calcio al giorno attraverso gli alimenti. Se necessario, si possono prendere integratori di calcio, dopo aver consultato il medico. Vediamo insieme nel dettaglio allora come integrare il calcio:

tra i sintomi che possono indicare una carenza di calcio, da non sottovalutare, abbiamo i dolori muscolari e i crampi, le ossa e i denti deboli, se ci si ammala di frequente, se si hanno difficoltà a perdere peso, problemi legati al ciclo e di insonnia. Per sopperire a  questa carenza, bisogna assicurarsi  che la vostra dieta includa alimenti ricchi di calcio, come il latte scremato o il latte senza grassi, i prodotti lattiero-caseari, le verdure a foglia verde, i cereali arricchiti, gli agrumi, la melassa e prodotti della soia. poichè la vitamina D aiuta a fissare il calcio, assicuriamoci di assumerne abbastanza o comunque di esporci al sole almeno 15 minuti al giorno. Le bevande gassate, la caffeina e l’assunzione di sodio in eccesso può interferire con l’assorbimento del calcio, quindi è opportuno limitarne il consumo.