Come interpretare i tarocchi

Semplice passatempo, pura divinazione o pratica introspettiva? Vediamo come si leggono i tarocchi.

Nozioni base di tarocchi

Secondo la maggior parte delle persone, la lettura dei tarocchi è per chi possiede delle doti divinatorie speciali, dei doni ricevuti sin dalla nascita. In realtà, non è proprio così. Diciamo che è nell’interesse di tanta gente diffondere l’idea che ci vogliono doti speciali per leggere i tarocchi, e che solo poche persone dotate possono farlo.

Ciò non è assolutamente vero, anzi… Per leggere i tarocchi, basta solo avere un cuore e una mente, prerogativa di tutti. Bisogna saper capire, ragionare e provare delle emozioni. Tutto qui.

Il vero segreto dei tarocchi risiede nella loro capacità di aiutarci a raggiungere i nostri obiettivi di vita e trasformare noi stessi. In effetti, i tarocchi sono antichi e potenti simboli che facilitano l’auto-esplorazione e lo sviluppo delle nostre potenzialità, un modo per collegare il conscio all’inconscio e attingere alla nostra saggezza profonda.

Come funzionano i tarocchi? Il simbolismo dei tarocchi si basa su elementi archetipici e metafore, immagini universali chiare a tutti. Indipendentemente dalla propria cultura, sfondo religioso o educativo, si può definire l’esperienza dei tarocchi come ‘collettiva’, in quanto le loro interpretazioni sono riconoscibili da tutti in giro per il mondo. Il mazzo moderno di tarocchi è composto da 78 carte, 40 di Arcani Minori, 16 carte di corte e 22 carte che compongono gli Arcani Maggiori.

Come vengono interpretati quando si leggono? La maggior parte delle letture parte da una mescolata al mazzo per poi passare a una sistemazione specifica, che può avere diverse varianti e particolarità. Senza entrare troppo nello specifico, dopo che le carte sono state sistemate, il lettore di tarocchi inizierà a interpretare i simboli delle carte. Spesso si sottolineano le implicazioni del passato, quello che sta accadendo nel “qui e ora”, e ciò che influenzerà il futuro.

Si possono fare domande particolari e ci sono carte particolari per le risposte. Ma non sono le carte a parlare. Siete voi e il vostro interlocutore. I metodi per imparare a leggere le carte, a sistemarle, a distinguerle e via dicendo ci sono. Basta consultare guide e testi dia avvicinamento ai tarocchi. Per tutto il resto, le risposte sono dentro di voi.