Come isolare una parete

Isolare una parete ha diversi scopi: migliorare l’efficienza energetica dell’edificio, senza disperdere calore, migliorare l’isolamento acustico, oppure semplicemente risolvere i problemi di muffa, legati all’eccessiva umidità.

Come isolare una parete. I pannelli isolanti
Il modo più rapido per isolare una parete è quello di acquistare dei pannelli isolanti e installarli. In tal caso, l’unica difficoltà potrebbe presentarsi a livello delle eventuali prese elettriche. I pannelli isolanti sono dei materiali che forniscono un rivestimento ulteriore alle mura domestiche, una sorta di cappotto supplementare, tra le più diffuse ed efficienti vi sono le lastre in cartongesso accoppiate a materiali isolanti in grado di garantire efficienza termica -risolvendo i problemi di muffa, umidità e sprechi energetici- e isolamento acustico. Lo spessore dei pannelli isolanti è di circa 5-10 cm.

Come isolare una parete. Isolante fai da te
Prima di procedere con la soluzione “fai da te“, provate a comparare i costi dei materiali che vi occorreranno per isolare la parete con i costi dei pannelli isolanti. Se la parete da isolare ha forti problemi di muffa vi converrà optare per la prima opzione. Inoltre il potere isolante ottenuto con il “fai da te” sarà nettamente inferiore a quello dei pannelli specializzati, pertanto c’è la possibilità che non riusciate a risolvere i problemi con la muffa.
Fate le vostre valutazioni così da non rischiare di acquistare materiale superfluo.

Online si trovano guide su come isolare un muro o una parete con fogli di polistirene, colle ed espedienti vari. In effetti in commercio esiste una una schiuma di polistirene in rotoli o in pannelli che applicatela alla parete potrebbe conferirle un minimo di isolamento. Prima di applicare tale materiale assicuratevi che il vostro muro sia ben liscio, asciutto e pulito. E’ per questo vi servirà utilizzare della cartavetrata e dello stucco.

Per applicare il polistirene dovrete costruire degli appositi supporti da fissare al muro, ciò implica un ulteriore spesa per la colla. Isolare una parete con il “fai da te” è consigliato solo quando a necessitare di un pannello isolante è solo una piccola zona: il retro del frigorifero, congelatore o del calorifero.