Come lavare i capelli grassi

I capelli per molte donne rappresentano, oltre che ad un segno distintivo della propria personalità, anche un’arma di seduzione. Purtroppo non tutte hanno la fortuna di nascere con una buona qualità di capelli, anzi la maggior parte è costretta ogni giorno a combattere con un problema piuttosto fastidioso: i capelli grassi. Quest’ultimi possono essere causati da sbalzi ormonali, stress o da semplice eredità genetica e vanno curati nel modo giusto altrimenti si rischia di peggiorarne la situazione.

L’errore più comune che si fa in questi casi è quello di lavare i capelli tutti i giorni o quasi, ma in realtà in questo modo non facciamo altro che irritare maggiormente la cute inducendola a produrre ancora più sebo; risultato: i nostri capelli saranno sporchi dopo appena un giorno. Cerchiamo dunque di limitarci a due lavaggi a settimana.
Qual è dunque il metodo più corretto per lavare i capelli grassi?
La prima cosa da fare è sceglierei i prodotti giusti; in commercio sono presenti numerosi shampoo per capelli grassi, tuttavia è bene fare attenzione all’acquisto. Gli shampoo economici per capelli grassi sono particolarmente aggressivi, di conseguenza la cute per reazione non fa altro che produrre ancora più sebo. L’ideale è ricorrere a prodotti professionali o in alternativa utilizzare shampoo delicati piuttosto che specifici.
Scelto il prodotto più adatto possiamo procedere con il lavaggio facendo una sola passata invece di due. E’ bene fare attenzione a non strofinare energicamente o grattare la cute per non irritarla e “farla reagire”.
Un’unica passata delicata è quello che ci vuole per lavare i capelli grassi, quindi limitiamoci a quella.
Se abbiamo bisogno di applicare del balsamo o una maschera, limitiamoci a mettere il prodotto sulle punte evitando di toccare la radice.
Una volta ultimato lo shampoo possiamo passare all’asciugatura. Se abbiamo bisogno di applicare prodotti quali gel, spume etc. facciamo attenzione a non toccare la cute.
Per l’asciugatura è consigliabile evitare temperature troppo elevate e di tenere il phon almeno a 20 cm di distanza dal cuoio capelluto.