Come lavare l’ abito da sposa

L’ abito da  sposa è probabilmente il capo “d’ abbigliamento” più amato da ogni donna, soprattutto quando si tratta del proprio, anche perchè, parliamoci chiaro, la maggior parte di noi, quando devono scegliere il proprio, per indossarlo nel proprio giorno più bello della vita, saremmo disposte a mettere a  soqquadro le migliori boutique di abiti da sposa, pur di trovare il più bello o comunque quello che ci stia meglio. Una volta trovato ed apportato le modifiche sartoriali poi, si passa alla fase della  scelta degli accessori, delle  scarpe etc… il tutto al fine  di apparire stupende nel fatidico giorno del si. Giorno in cui, ahimè, per quanto possiamo stare attente il nostro vestito si macchierà inevitabilmente, soprattutto nella parte inferiore, quella cioè che toccherà terra per tutto il tempo quando cammineremo. Quindi cosa fare, una volta finiti i festeggiamenti del nostro matrimonio? Di certo non possiamo riporlo in questo stato pietoso, nè tantomeno regalarlo. Vediamo insieme allora come lavare l’ abito sa sposa:

la cosa migliore che potreste fare per salvaguardare il vostro abito è quella  di portarlo in lavanderia, dove mani esperte, valuteranno al meglio come pulirlo e se ne prenderanno cura, questa scelta però farà inevitabilmente i conti con prezzi piuttosto salati.

Se non avete voglia  di spendere troppi soldi per far lavare il vostro abito in lavanderia  e l’ idea di affidare l’ abito dei vostri sogni ad uno sconosciuto, seppur per poche ore, potreste a vostro rischio e  pericolo provare a lavarlo in casa.

Se avete la vasca da bagno, sarete senza dubbio agevolate in quanto lo lascerete   a bagno in acqua tiepida e sapone  neutro per qualche ora, poi strofinerete su eventuali macchie e passerete alla  fase di risciacquo, cambiando l’ acqua più volte. In alternativa èpotreste provare a  lavarlo in lavatrice, ma  se il vestito dovesse presentare applicazioni o corallini delicati, meglio evitare, e  lavarlo al rovescio.