Come lucidare i pavimenti

I pavimenti, specialmente se in marmo, tendono a opacizzarsi e a rigarsi. Come fare per ripristinarne lo splendore?

La pulizia del pavimento

I pavimenti della nostra casa vanno tenuti con molta cura, in particolar modo se sono composti da materiali quali marmo o granito, pietre in grado di assorbire sostanze che potrebbero deturparne la lucentezza. Proprio per questo motivo, la pulizia e la lucidatura di questi pavimenti non vanno effettuata utilizzando sostanze chimiche presenti nei prodotti in commercio.

In alternativa, esistono per tale scopo, diverse soluzioni light, più naturali e non per questo più faticose.

Se la quantità di sporco presente è irrisoria, basterà lavare il nostro pavimento con acqua senza l’aggiunta di ulteriori sostanze.

Se il pavimento è sporco e si intende anche igienizzare gli ambienti, nella semplice acqua disciogliete due cucchiai di bicarbonato, mezzo bicchiere di sale e aggiungete un tappo di sapone neutro o di Marsiglia. Il risciacquo andrebbe eseguito utilizzando acqua distillata, mentre la lucidatura finale con un panno di lana comune.

C’è anche chi utilizza della polvere di pomice, mettendola direttamente sulla macchia per poi strofinare delicatamente con movimenti circolari con un panno umido.

Lucidare il marmo in modo tradizionale

Se il nostro pavimento è in marmo, ecco come poterlo lucidare. Tradizionalmente, quando le lucidatrici non erano ancora in voga, le donne utilizzavano, per lucidare il proprio pavimento, dei panni di lana fatti a mano e, se non ne avevano, ripiegavamo su un comune maglione dismesso. Dopo una prima pulizia sommaria effettuata servendosi di un panno di cotone imbevuto con acqua tiepida, si strofinava, una volta asciugato, il pavimento con un panno di lana o il sopra citato maglione. Bastava tanta energia e i risultati non avevano nulla da invidiare a una lucidatrice industriale.

C’era anche chi, e lo fa tuttora, per lucidare il pavimento, utilizzava il bicarbonato di sodio. La ricetta comprendeva tre cucchiai di bicarbonato in acqua da mescolare fino a formare una pasta cremosa, che andava stesa sul pavimento per mezz’ora senza nemmeno strofinare, ma solo risciacquata con acqua calda. Unica accortezza: non strofinare mai il bicarbonato puro direttamente sul marmo, per non graffiarlo. Il bicarbonato è adatto alla pulizia del marmo ma deve essere lasciato agire sotto forma di crema pulente preparata con aggiunta di acqua o come rimedio disciolto in acqua.