Come lucidare il marmo

Quando parliamo di come lucidare il marmo non facciamo riferimento solo a quello del pavimento in quanto il marmo può essere sicuramente presente anche nei ripiani del bagno e talvolta della cucina.
Pulire il marmo è abbastanza semplice poiché solitamente è sufficiente utilizzare acqua e detergente, il difficile viene nel momento in cui questo si opacizza.
Purtroppo parliamo di un materiale tanto bello quanto delicato, che può essere facilmente intaccato da sostanze acide, specialmente in bagno e in cucina e dunque è essenziale sapere come lucidarlo.
Ci sono diverse tecniche e prodotti fai da te che possiamo utilizzare per lucidare il marmo.
Ad esempio per lucidare il marmo del pavimento frequentemente possiamo realizzare un composto fatto di acqua calda, un tappo di sapone di Marsiglia, mezzo bicchiere di sale e due cucchiai di bicarbonato di sodio e lavare la superficie in modo accurato.
Se invece vogliamo farlo una volta a settimana, possiamo mettere in un secchio la stessa quantità di acqua e alcool e procedere con il normale lavaggio.
Tuttavia ci sono diversi trattamenti da effettuare in base al colore del marmo.

Come lucidare i vari tipi di marmo
Prima di vedere come lucidare il marmo in base al suo colore, possiamo provare come metodo generico a strofinare una buccia di mela sulla superficie da lucidare.
Come lucidare il marmo chiaro: questa varietà ha la tendenza a ingiallirsi; In questo caso dunque possiamo pulire la superficie con acqua ossigenata e risciacquare subito.
Come lucidare il marmo scuro: per questa tipologia è necessario mettere in un litro d’acqua un cucchiaio di detersivo per lavatrice e uno di aceto bianco. Dopo aver lavato la superficie dobbiamo risciacquare e se possibile passare la lucidatrice.

Questi sono dei metodi fai-da-te per lucidare il marmo, tuttavia se ci troviamo davanti ad una superficie che ha perso totalmente la lucidatura, è necessario passare uno strato di cristallizzante da lasciar asciugare per un’ora.