come lucidare le pietre

Raccogliere le pietre non è un hobby così insolito come  si potrebbe credere, in realtà infatti, sono in tanti  a  condividere questa passione. Soprattutto in estate, quando si va  al mare o in montagna, può essere davvero un’ ottima idea raccogliere dei sassi particolari, magari dalla forma insolita, per collezionarli, magari per il riciclo creativo o semplicemente per avere un ricordo dei luoghi che abbiamo visitato. Se avete questa passione, sicuramente avrete notato, soprattutto per i sassi raccolti in mare, che una volta portati a casa, questi perdono brillantezza e non sono più così belli come  quando li avevamo raccolti. Scopriamo insieme allora come lucidare le pietre:
tenete presente (magari anche in fase di raccolta) che le pietre  dure hanno bisogno di una lavorazione maggiore, ma  diventano più lucide rispetto a quelle morbide. Per regolarvi in tal senso, vi basterà sfregare un’ altra pietra contro quella che intendete portarvi a  casa, per valutare quanto si graffia, quindi se essa è più o meno morbida. Una volta scelta la pietra, portatela  a casa e pulitela bene con  acqua e sapone, sfregando con uno spazzolino, se necessario. Quindi asciugatela bene. A questo punto, per levigarla, passerete su tutta la  superficie della carta vetrata a grana piuttosto doppia, questa operazione  vi permetterà anche  di modellare lievemente la forma, se presenta qualche piccola imperfezione. Dopo questa prima operazione, la quale  avrà lasciato degli evidenti graffi, andremo a rilavorare la pietra in questione  con una carta vetrata dalla grana meno spessa, per eliminare i graffi. Ora spolverate la pietra per eliminare ogni residuo e lucidatela con un ritaglio morbido di cuoio, sul quale avrete versato un prodotto lucidante trasparente. Quando avrete terminato non vi resterà che lasciare asciugare per bene la vostra pietra per poi riporla dove avevate prestabilito. Può essere utile indicare nella parte sottostante con un pennarello indelebile la data ed il luogo in cui è stata raccolta, per poterlo ricordare anche tra diversi anni.