Come lucidare oggetti metallici

In una casa esisto diverse decine  di oggetti metallici, i quali con il tempo tendono a scurire ed opacizzarsi. Chiaramente, anche  se il tempo a  disposizione probabilmente è sempre troppo poco, tutti desideriamo avere oggetti metallici lucidi  e  puliti. Ovviamente nn tutti i metalli vanno trattati alla stessa maniera. Se anche  voi allora, intendete dare nuova  vita  a questi, vediamo insieme come lucidare oggetti metallici:

per  lucidare gli oggetti in acciaio, bisognerà rimuovere residui di calcare, aloni e macchie d’acqua, il rimedio migliore è l’aceto di vino bianco passato puro e poi rimosso con uno straccetto umido o asciutto. Invece, per le pendole o i fondi delle padelle, sui quali lo sporco è maggiormente incrostato, utilizzate un pasta composta da bicarbonato e acqua calda. Infine, ricordate che se pre-trattate le macchie con dell’olio d’oliva riuscirete a rimuoverle con molta più facilità, inoltre l’olio è perfetto per rimuovere gli aloni e rendere lucente il vostro acciaio. Per quanto riguarda gli oggetti in argento invece, per gli oggetti più grandi, ricorrete nuovamente alla crema composta da bicarbonato ed acqua calda; le dosi orientative per prepararla sono due cucchiai d’acqua per mezzo bicchiere di bicarbonato, consigliamo però di aggiungere l’acqua poco alla volta fino ad ottenere la consistenza giusta. Con una spugnetta morbida strofinate tale crema sull’ oggetto poi sciacquate sotto l’acqua corrente e asciugate con cura, senza lasciare residui d’acqua. I gioielli più piccoli invece, possono essere immersi in acqua tiepida con l’aggiunta di poche gocce di un sapone neutro e un pizzico di sale e lasciate in immersione per qualche attimo per poi procedere con l’asciugatura. Per quanto riguarda il rame, usate un limone, qualora fosse necessario strofinare, fatelo con la scorza ove sia rimasta un po’ di polpa.