Come mangiare sano

Sempre più spesso ci viene suggerito di “mangiar sano”, ma molto spesso non viene fatta chiarezza su cosa si intende per alimentazione sana, molte persone ritengono che mangiar sano sia un sinonimo di mangiar poco, altre pur mangiando tanto e male credono di alimentarsi correttamente, questo accade per superficialità e disinformazione, cerchiamo allora di far chiarezza e vediamo insieme come mangiare sano:

chiaramente i suggerimenti che leggerete vanno bene per quasi tutti gli individui, ma in caso di patologie particolari, obesità o disfunzioni, sarà il nutrizionista a dover spiegare in maniera dettagliata cosa mangiare.

Per prima cosa è importante che seguiate un principio di massima, ovvero, fare una colazione nutriente per affrontare la giornata al meglio, se a metà mattinata avete fame fate uno spuntino poco calorico ma che vi aiuti a contrastare il senso di fame. A pranzo evitate le abbuffate e preferite l’ assunzione di carboidrati ( pane, pasta, patate, ecc..). Nel pomeriggio se avete fame potrete anche in questo caso prevedere uno spuntino, della frutta o una yogurt andranno benissimo. Per cena preferite un secondo, magari del pesce servito con un contorno di verdure ed evitate di cenare poco prima di andare a dormire, sia per digerire al meglio, sia perché non vi occorrono troppo energie se poi dovete andare  a dormire, il cibo infatti dovrebbe essere proporzionato allo sforzo fisico.

Ricordate che il vostro organismo per mantenersi sano ed in salute ha bisogno di un’ alimentazione varia, la quale preveda l’ assunzione giornaliera di proteine, di carboidrati, di zuccheri, di grassi e naturalmente di vitamine, sali minerali ed acqua.

Per quanto riguarda i condimenti preferite sempre l’ olio extra-vergine di oliva, possibilmente crudo al burro, margarina, strutto ecc.., evitate inoltre di eccedere con il sala, magari sostituendone i quantitativi con una parte di spezie ed evitate di mangiare cibi eccessivamente grassi e calorici.

Anche il tipo di cottura è fondamentale, infatti se ad esempio consumate molta verdura ma la cuocete troppo o magari la friggete, oltre  a diventare un alimento calorico perderà gran parte delle vitamine e delle sostanze nutritive, optate quindi per cotture molto delicate, come la cottura al vapore o la bollitura (per pochi minuti).