Come mantenersi giovani

La giovinezza non riguarda soltanto la mera età anagrafica e/o una condizione dell’ anima, molto spesso infatti, riguarda anche e forse soprattutto, l’ aspetto estetico. Quando arriviamo intorno al trentesimo anno di età sul nostro viso ahimè, cominciano a comparire le prime rughe d’ espressione, il segno tangibile del minore quantitativo di collagene prodotto dal nostro organismo che comincia a  diminuire intorno ai 25 anni. Anche il fisico poi, con il metabolismo che cambia rallentando, comincia ad appesantirsi e/o comunque a non essere più tonico, a questo punto quando ci rendiamo conto di non esser più giovanissime o si è motivate a cambiare una situazione che non ci piace o cominciamo a  piangerci addosso, incapaci di reagire e purtroppo molto spesso, peggiorando ancor più la situazione, trascurandoci notevolmente. Tra le due opzioni quella ideale è sicuramente quella di cercare una soluzione, migliorando il proprio aspetto per quando possibile, curandosi di più o comunque cercando di non peggiorare. Se anche voi appartenete  a  questa categoria, vediamo insieme come mantenersi giovani:

mantenersi giovani è per prima cosa una condizione dello spirito, difficilmente saremo piacevoli d’ aspetto se siamo tristi o demotivate, quindi cominciamo  a  volerci bene e facciamo tutto ciò che ci mette di buonumore. Poi dobbiamo curare la nostra alimentazione, evitando cibi eccessivamente calorici e grassi, preferendo frutta, verdura ed alimenti anti-ossidanti. Evitiamo di fumare e bere e pratichiamo dell’ attività fisica in modo tale da mantenere il nostro organismo sano ed il nostro corpo tonico e con una bella pelle. Particolari cure poi andranno riservate alla pelle del viso, questa infatti restando sempre scoperta ed esposta ai raggi solari è chiaramente più soggetta ad invecchiamento, quindi strucchiamoci sempre con cura ed idratiamo a  dovere il nostro viso, utilizzando dei prodotti specifici per il nostro tipo di pelle, che siano possibilmente formulati in maniera delicata.