Come mettere i bottoni a pressione

I bottoni a pressione fanno la loro apparizione per la prima volta nel 1800 e sono molto apprezzati per la semplicità di utilizzo, la loro economicità ed inoltre si prestano bene  ad essere utilizzati per vari capi di abbigliamento come jeans, pantaloni, gonne, giacche ecc.. Essi possono essere di vario tipo, possono ad esempio avere una sorta di perno che fora il tessuto e pertanto vi si agganciano in maniera molto salda, come nel caso dei jeans, vi sono poi quelli dotati di dentini da agganciare al tessuto ed infine quelli che presentano dei fori e possono quindi esser semplicemente cuciti. Se dovete sostituire un bottone ed optate per uno a pressione, potreste incontrare qualche difficoltà in quanto non è un’ operazione semplicissima da eseguire in casa, ma con un pizzico di pazienza vediamo come mettere i bottoni  a pressione:

la prima tipologia di bottone  a pressione è sconsigliata per un utilizzo domestico se non avete l’ apposito apparecchietto per mettere questo tipo di bottoni in quanto rischiereste di strappare il tessuto e comunque il bottone non avrebbe la giusta aderenza al tessuto. Scegliete invece il bottone (modello e grandezza) adatto a seconda del tessuto del capo di abbigliamento ed allo stile.

Se optate per i bottoni  a pressione dotati di fori, allora sarete molto agevolati in questo compito in quanto vi basterà cucire, come per un normale bottone.

Se optate invece per il modello da 4 elementi dovrete far scattare l’ anello in metallo e dovete allinearlo  a perfezione al tessuto e quindi schiacciare insieme i due elementi, evitando pieghe ed arricciature. Poi procedete inserendo la parte sporgente del bottone nel supporto e schiacciate anche queste unità. Con le pinze dovrete stringere con forza gli anellini, tanto che i bordi dovranno apparire piatti ( vi conviene comunque avvolgere il tutto in un panno vecchio in modo tale da non farlo graffiare), quindi infine posizionate verso il basso la parte superiore del bottone e la parte a scatto.