Come mettere la carta da parati

Se avete deciso di cambiar casa e si necessita di alcuni lavori di ristrutturazione o semplicemente avete voglia di rinnovare casa, potreste optare per la carta da parati, questa forse negli ultimi anni non è molto di moda, ma ciclicamente tutto torna, allora per dare un tocco nuovo alle vostre abitazioni, vediamo insieme come mettere la carta da parati:

per prima cosa scegliete bene il periodo dell’ anno in cui applicare la carta da parati, dovrete prediligere il caldo, se possibile estivo, in questo modo potrete facilmente  tenere balconi e finestre aperti per favorire l’ areazione ed anche per consentire un’ asciugatura più rapida. A questo punto dovrete prendere le misure della vostra casa in maniera accurata in modo da recarvi dal rivenditore per acquistare i materiali che vi occorrono. Buona norma è prenderne sempre qualche rotolo in più sia per sopperire ad eventuali errori di valutazione, sia pertenerla da parte nel caso vi servisse in futuro. A questo punto vi tocca controllare lo stato della parete, se è sana o se presenta qualche crepa e/o dislivello, in quest’ ultimo caso vi toccherà stuccare e poi carteggiare con cura  per preparare le pareti. Una volta terminata questa operazione eliminate tutta la polvere, poi dovrete stendere una prima mano di colla, per favorire l’ aderenza, e poi lasciare asciugare per un paio di ore. Se non vi fa piacere stendere la colla voi stessi, potreste anche acquistare i rotoli preincollati, che all’ occorrenza vanno inumiditi ed attaccati.  A  questo punto tagliate il vostro rotolo in fogli, anziché lavorare con un unico foglio grande rischiando pasticci, quindi applicate la colla sul retro della carta ( o l’ acqua ), poi salite sulla scala e cominciate ad incollare la striscia dall’ attaccatura del soffitto, per poi scendere man mano. Se si venisse a creare una bolla d’ aria o avete fatto un errore, staccate delicatamente e poi incollate nuovamente, una volta terminata l’ operazione, con una spazzola poi eliminate ogni imperfezione. Poi arrivati fin giù, con l’ aiuto di un taglierino rimuovete gli eccessi.