come migliorare le funzioni della tiroide con l’ olio di cocco

La tiroide è una endocrina, tra  le più grandi del corpo. Essa produce ormoni che lavorano insieme per regolare l’umore, il metabolismo, i livelli di energia, la temperatura corporea, la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna. Pertanto, è importante che questa ghiandola funzioni correttamente per la salute globale dell’ organismo. Sono tantissime le persone che soffrono di disturbi della tiroide, in particolare le donne, si parla soprattutto di ipotiroidismo. In termini semplici, l’ipotiroidismo, sta a significare che la ghiandola tiroide non produce abbastanza ormoni tiroidei. A causa dei bassi livelli di ormoni tiroidei, il corpo non è in grado di svolgere le normali funzioni metaboliche, quali il corretto utilizzo dell’ energia dai prodotti alimentari, la regolazione di varie reazioni chimiche nel corpo e anche la manutenzione delle cellule sane, ossa e muscoli. L’ ipotiroidismo può portare ad un aumento di peso, dolori articolari, aumento della sensibilità al freddo, costipazione, affaticamento, debolezza generale,  flusso mestruale abbondante, capelli fragili, unghie deboli, pelle secca, malattie cardiache e la sterilità. Per risolvere il problema generalmente l’ endocrinologo prescrive un farmaco, che ripristina l’  equilibrio. Dal canto nostro, vi sono alcuni accorgimenti che possiamo adottare per migliorarne la funzionalità, in particolare allora, vediamo insieme come migliorare le funzioni della tiroide con l’ olio di cocco:

i benefici dell’olio di cocco in caso di  ipotiroidismo sono offerti principalmente dal suo contenuto unico di acidi grassi a catena media. L’acido laurico contenuto, ha ottime proprietà anti-infiammatorie e antimicrobiche. Un altro acido grasso che l’olio di cocco contiene è l’acido caprilico, trovato anche nel latte materno. Questo acido grasso ha una serie di proprietà di promozione della salute e l’innata capacità di trattare i funghi. Grazie  a questi, l’ olio di cocco può aiutare nella perdita di peso e aumenta il metabolismo. Gli ormoni tiroidei svolgono un ruolo fondamentale nel modo in cui funzionano le cellule e influenzano il livello di metabolismo. Un ipotiroidismo può portare a minore energia, fatica e stanchezza costante. Si possono combattere questi sintomi dell’ ipotiroidismo con olio di cocco. Dolori muscolari e articolari sono comuni nelle persone che soffrono di ipotiroidismo, ciò è dovuto ad un aumento dell’ infiammazione nel corpo a causa di livelli di ormoni tiroidei non adeguati. Per ridurre dolori muscolari e articolari, massaggiare le zone colpite con olio di cocco caldo un paio di volte al giorno. Questo olio allevia anche la costipazione tipica dell’ ipotiroidismo, infatti  livelli di ormoni tiroidei bassi rallentano le funzioni del corpo, rallentando così la funzione del tubo digerente, inoltre, contribuisce all’indebolimento della contrazione dei muscoli che rivestono il tratto digestivo il che porta alla costipazione. L’olio di cocco  funziona come un lassativo naturale. Aggiungere 1 cucchiaino di olio di cocco extra vergine un bicchiere di latte caldo e bere ogni giorno prima di andare a letto. Ciò contribuirà a mantenere la regolarità. Esso aiuta anche ad idratare la pelle e ad infoltire i capelli, tutte problematiche legate all’ ipotiroidismo. Aggiungere quindi olio di cocco extra vergine nel tè caldo, nel caffè, nel atte o semplicemente come condimento.